Film in televisione: a bocca aperta con “Kill Bill-Volume 1”

Questa sera, alle ore 23:40, la terza rete Mediaset trsmetterà il film d’azione, del 2003, “Kill Bill-Volume 1“. La pellicola, diretta dal grande Quentin Tarantino e interpretata dalla bellissima Uma Thurman, è la prima parte del lungometraggio omonimo uscito al cinema in due date diverse.

Difficile seguire ordinatamente la trama della vicenda: ad un prologo che rappresenta “crudamente” una scena di massacro avvenuta in una chiesa, durante un matrimonio, fa seguito una sequenza di duello tra due donne bellissime e crudeli. Di nuovo al massacro nella casa del Signore: arriva la polizia e, tra i cadaveri, rinviene quello della sposa che -miracolo!- è in coma ma ancora viva. Anni dopo, la donna decide di vendicarsi di tutte le persone coinvolte nella strage, di ucciderle una dopo l’altra, fino ad arrivare a Bill, la mente della macabra operazione…

Non è la prima volta che Tarantino e la Thurman fanno coppia. Incontratisi sul set di un’altra meravigliosa pellicola, “Pulp Fiction” (1994), avevano già progettato il plot di questo successivo lavoro. Ma tra il classico di John Travolta e la saga della vendicatrice bionda trascorrono quasi dieci anni. Un decennio fruttuoso però: “Kill Bill” è spettacolare: tutti i dettagli sono studiati perfettamente, dall’accostamento dei colori alle coreografie di ogni battaglia, dall’umorismo da fumetto, al contenuto orgoglio di tutti i protagonisti. La tecnica utilizzata del flash-back contribuisce ad una resa ancor più sconcertante. Un’osmosi di elementi ben calati in una vicenda che stupisce; ogni singolo elemento è piazzato al suo posto perchè lì, e solo lì, poteva essere calato. Come nella tradizione del regista, protagonista della vicenda è la violenza nelle sue forme (più o meno) nobili. Ma non solo. In ogni scena, principale o insignificante, i personggi coinvolti dimostrano spessore e dignità. Unico neo: la pellicola  è troppo lunga, sia nella durata che nelle singole sequenze.

Vincitore di decine di premi, il lungometraggio mescola atmosfere diverse: l’azione, il thriller, il fumetto, l’Oriente e l’Occidente, il mondo della mafia e quello della famiglia. Da non perdere!

Valentina Carapella