Fisco: ganasce fiscali del Comune per chi è da anni moroso sulla retta per la mensa scolastica

La notizia della decisione dell’Amministrazione Comunale di Monza sarà sicuramente destinata a fare quantomeno discutere: l’ente locale ha infatti deciso di passare la patata bollente della riscossione dei tributi, dovuti e non pagati, per il servizio mensa nelle scuole a Equitalia. L’ingresso sulla scena dell’ente riscossore, significherà probabilmente ricorso alle maniere brusche, fino ad arrivare anche al pignoramento dell’auto per chi continuerà ad essere moroso. Un milione di euro è la cifra che l’amministrazione comunale vanta nei riguardi di molte famiglie del comune, le quali hanno fatto usufruire i loro figli per anni del servizio mensa scolastico, senza versare la retta dovuta.
Sulla necessità di procedere alla riscossione sono sostanzialmente d’accordo sia la maggioranza del PdL che l’opposizione del Pd, anche se con sfumature diverse riguardo le modalità con cui si è scelto di procedere.

Del resto, il ricorso ad Equitalia sarebbe maturato dopo anni in cui il Comune e Servizio Scuola le avrebbero davvero provate tutte, per cercare di far entrare in cassa le somme dovute.
A spiegarlo, sulle colonne del Corriere della Sera di Milano, è proprio l’assessore alla pubblica istruzione, per il quale “la gente deve capire che i servizi pubblici come la mensa vanno pagati”, anche perché, dopo che il Comune ha introdotto numeroso contributi per le famiglie morose in difficoltà che in queste modo si sono regolarizzate, a questo punto “chi non ha pagato non ha più scuse”. L’opposizione del Pd non contesta la legittimità della pretesa dell’amministrazione comunale, ma le modalità della riscossione. Equitalia non guarderà in faccia nessuno, mentre sarebbe stato il caso di accertare le varie posizioni debitorie singolarmente, per dividere i furbi da chi non ha oggettivamente la possibilità materiale di pagare. Una dichiarazione che sembra quasi in contrasto con quanto affermato dal comune circa la già avvenuta erogazione di aiuti per i nuclei familiari in difficoltà.