Sanremo 2010 /2: Castaldo boccia Valerio Scanu e Marco Mengoni

Ascoltato Mannucci, passiamo a Gino Castaldo che, dalle colonne di Repubblica, ha espresso la sua opinione sulle canzoni dei big in gara al Festival. Il critico elogia i testi di Irene Grandi e Malika Ayane, ma è netto nel giudizio su Mengoni e Scanu: bocciati!

Castaldo sottolinea come molti brani quest’anno parlino della realtà che ci circonda. Canzoni sul mondo, innanzitutto “da deridere con ‘Meno male’ di Cristicchi, un pezzo che fa il verso a Rino Gaetano con rime e ironie corrosive. Da protestare, con la rabbia working class di Fabrizio Moro, cupo e furente con il tocco reggae di ‘Non è una canzone’. Oppure da piangere (”Il mondo piange” di Irene Fornaciari con i Nomadi), e perfino da salvare, ovviamente con l’amore, e nel disperato tentativo si cimenta addirittura la candida Arisa con la allegra filastrocca intitolata ‘Malamorenò’”.

Poi, Castaldo, segnala le “due perle”: Ricomincio da qui di Malika Ayane, e La cometa di Halley di Irene Grandi. Parere condiviso con Mannucci su Morgan. Il giudice di x-factor rappresenterà, secondo Castaldo “la sorpresa più clamorosa di tutta la rappresentazione: un pezzo complesso e magnifico, totalmente fuori registro dai clichè abituali. Una vera pazzia ma non priva di un suo decadente e perverso fascino”. Buona la critica anche per le canzoni di Enrico Ruggeri (che presenta La notte delle fate) e Nino D’Angelo col suo brano “bello e vitale”.

In un ideale Purgatorio, sembrano andare i brani di Povia, a cui, dopo questo Festival,“ rimangono l’aborto, la pedofilia e il divorzio”, Toto Cutugno e il trio formato da Pupo, il principe Emanuele Filiberto e il tenorino Luca Canonici.

Tra i reduci dai talent Castaldo salva solo Noemi: “l’unica a portare una canzone degna di questo nome”. Sonore le bocciature  per Marco Mengoni e è Valerio Scanu. Il primo, a detta del critico di Repubblica, porterà una canzone definita “imabarazzante”; il secondo una che lo farà apparire più vecchio non solo degli zii, ma anche dei nonni.

 S. A.