Amici 9 anticipazioni: in arrivo il secondo disco

Maria de Filippi, in una recente intervista a Tv sorrisi e canzoni ha dichiarato di essere molto soddisfatta del suo talent scout, ormai giunto alle sua nona edizione.

La conduttrice, nonchè ideatrice del programma, ha dichiarato:

“Dopo la vittoria sanremese di Marco Carta e il successo di Alessandra Amoroso, tutte le case discografiche hanno deciso di presidiare ‘Amici’ e di diventarne parte integrante. Prima facevano un po’ gli snob perché ci consideravano ’solo’ un prodotto televisivo. Oggi non è più così, ma devo anche ammettere che col tempo si eè alzata la qualità dei partecipanti. Anche i giovani cantautori vengono da noi: mi hanno raccontato di aver provato prima con le case discografiche, ma senza mai ottenere alcuna risposta: con la crisi, nessuno rischia più sui nuovi talenti.”

Tra le novità di quest’anno Maria annuncia una seconda compilation, in uscita subito dopo Sanremo, e maggiore spazio dedicato ai ballerini:

I produttori del musical ‘La Bella e la Bestia’ verranno da noi per trovare i protagonisti del loro prossimo spettacolo, ‘Flashdance’. E anche i direttori del Boston Ballet, dell’accademia di Josè Limon di New York e della scuola del San Carlo di Napoli cercheranno da noi talenti da mettere sotto contratto.”

Per i ragazzi di Amici si prospetta un anno carico di soddisfazioni ma anche di duro lavoro, necessario in ogni campo per raggiungere le vette più alte.

Nelle prossime puntate del serale di Amici avremo modo di ascoltare i primi brani che faranno parte del prossimo cd, già pronto a ripetere il successo del precedente. Il primo cd di questa edizione, intitolato “Sfida”, ha venduto oltre 130mila copie, piazzandosi al primo posto delle classifiche per ben sei settimane di seguito.

Forse l’enorme successo ottenuto dal cd non è da rintracciarsi solo nella provenienza televisiva dei cantanti, ma anche nella diversità di stili che si intrecciano nelle canzoni: vi è l’intensità di Emma e Loredana e l’irriverenza di Pierdavide, la voce pulita di Matteo accanto allo stile più sporco, ma ugualmente emozionante, di Enrico. Il secondo cd saprà sicuramente rendere onore al primo, riuscendo addirittura a superarne le vendite: il pubblico durante il serale si affeziona maggiormente ai cantanti e impara ad apprezzarne ogni sfumatura, anche quelle che prima erano rimaste nell’ombra.

Mariasole Bergamasco