Anticipo Serie A: il Bari ne rifila 4 al Palermo

Gara ricca di emozioni condita da sei gol e anche da un’espulsione al “San Nicola” dove ad imporsi è il Bari sul Palermo per 4 a 2. I pugliesi tornano così alla vittoria dopo 4 gare senza vittorie, mentre per i siciliani si interrompe la striscia di sette risultati utili consecutivi.
Inizia fortissimo il Bari che passa al 5′ con il difensore Bonucci, lesto a girare in rete sugli sviluppi di un calcio d’angolo. Due minuti dopo, i biancorossi si portano già sul 2 a 0 con Alvarez, complice una disattenzione di Liverani che si fa rubare ingenuamente il pallone da Allegretti, che già aveva fornito l’assist per il primo gol.
Il Palermo prova a reagire: Miccoli colpisce la traversa su punizione al 13′. Al 28° minuto i rosanero accorciano le distanze con Edison Cavani, che conclude al meglio un’azione ben orchestrata dalla sua squadra. Nell’ultimo quarto d’ora del primo tempo cala un pò il ritmo, da segnalare però una respinta di Sirigu su una punizione di Allegretti.
Nella ripresa, il Palermo completa la rimonta al 9′ con Pastore, l’uruguaiano si libera con il tacco al limite dell’area e incrocia con il sinistro, palla all’angolino, nulla da fare per Gillet. Due minuti dopo, però, arriva l’episodio che indirizza la partita sul binario giusto per la squadra di Ventura: Liverani, già ammonito nel primo tempo, si fa espellere. Al 16′ altra ingenuità rosanero: fallo di Melinte su Andrea Masiello, è calcio di rigore per il Bari. Se ne incarica Barreto, che riporta avanti i suoi mettendo a segno l’ottavo gol consecutivo, undicesimo in questo campionato.
Delio Rossi manda in campo il giovane Abel Hernandez al posto di Miccoli, ma non c’è più storia: Sirigu prima è bravissimo a salvare su Alvarez, ma poi capitola nuovamente all’ 85° minuto su un piatto di Koman dopo un’altra bella azione dei biancorossi di Ventura. L’ultimo sussulto arriva dal Palermo, al 90′, sempre con Pastore, bravissimo a liberarsi e calciare dal limite, ma Gillet è altrettanto bravo e salva in calcio d’angolo.
Il Bari, con questa vittoria, sale al settimo posto in classifica a quota 32, i rosanero rimangono invece a 34 punti.

Miro Santoro