Calcio, Pandev: indagini sul suo passaggio all’Inter

Goran Pandev, con la maglia dell'Inter

Secondo quanto riporta l’Ansa sarebbe stata avviata un’inchiesta per individuare eventuali irregolarità nell’acquisto di Pandev da parte dell’Inter.

Il procuratore federale Palazzi avrebbe aperto, già da qualche mese, un’indagine per far luce sulla vicenda. Secondo le indiscrezioni trapelate, c’è il rischio che la società nerazzura si sia accordata con il calciatore macedone già settembre, ovvero quando il calciatore era ancora sotto contratto con la Lazio. Questo comportamento è assolutamente vietato dal regolamento e, qualora fosse riscontrato, porterebbe all’assegnazione di una sanzione.

In caso di sentenza a favore dei biancocelesti, la società di Massimo Moratti potrebbe essere costretta a pagare un indennizzo alla Lazio, il quale coprirebbe parzialmente il costo della partenza dell’attaccante a parametro zero. Allo stesso modo Pandev, sarebbe passibile di deferimento e, nel caso più grave, di squalifica. Cosa che penalizzerebbe l’Inter due volte.

È stato il presidente della Lazio, Claudio Lotito, a denunciare l’accaduto alla FIGC. Egli infatti ha impugnato le dichiarazioni rilasciate da Mirsad Jonuz, commissario tecnico della nazionale macedone, dalle quali ha avuto la prova dell’azione illecita commessa dall’Inter.

“Quando stavamo preparando la partita con la Scozia – ha detto il tecnico – Pandev è andato per un giorno a Salonicco dove ha incontrato l’Inter. Da quel momento so che sarebbe andato in questo club. Questo è successo per la situazione che stava vivendo con la Lazio”.

E pensare che il match tra Scozia e Macedonia, valevole per la qualificazione ai Mondiali in Sud Africa, ha avuto luogo il 5 settembre 2009. Si delinea fortemente l’immagine di un illecito.

In risposta, Carlo Pallavicino, procuratore dell’attaccante macedone, ha affermato che: Il regolamento non lo permette e noi non lo abbiamo fatto – assicura l’agente – Non abbiamo alcun motivo per essere preoccupati”.

In ogni caso, l’indagine dovrebbe concludersi a marzo e l’esito è tutto da decidere. Vedremo se le ragioni di Lotito vinceranno, il quale forse proprio perché a conoscenza di questa potenziale notizia destabilizzatrice, si è esentato dal rilasciare ricche dichiarazioni dopo la sentenza che, di fatto, ha liberato Pandev dalla Lazio.
La possibilità di rivincita è giunta inaspettata e chissà il presidente biancoceleste non riesca ad avere la meglio, nel secondo atto.

Emanuele Ballacci