Giornalismo: XXXI premio internazionale a Ischia

Martedì al Circolo della Stampa di Milano verrà presentata la  XXXIesima edizione del Premio Ischia Internazionale di Giornalismo. Quest’anno il premio ha patrocinato un concorso giornalistico riservato ai giovani studenti delle università italiane:  il ‘Robert F. Kennedy Europe High School and University Journalism Award’. Esso verrà inaugurato al fine di sensibilizzare i futuri operatori dell’informazione sulla questione dei diritti umani nel mondo.

L’iniziativa sarà presentata alle ore 11  dalla Presidente dell’ associazione RFK Europe Marialina Marcucci, e dal Presidente del Premio Ischia, Benedetto Valentino. L’incontro prevedrà la presenza di ospiti come Kathleen Kennedy. Già preannunicati gli interventi del Vice Presidente della FERPI, Giampietro Vecchiato, del direttore degli Affari Generali di Coca-Cola HBC Italia, Alessandro Magnoni, del direttore dell’Istituto di Credito Sportivo Dott.Carlo Manca. Interverranno inoltre Cristina Tagliabue, coordinatrice del Premio Blog e Alfonso Ruffo in rappresentanza del Presidente del premio Mediterraneo, Giancarlo Elia Valori.

A coordinare l’incontro, sarà Franco Di Mare, giornalista e conduttore televisivo dell’edizione 2010 del Premio Ischia. Fra le altre novità dell’edizione 2010 l’istituzione del Premio Ischia e Coca Cola HBC Italia, per giovani comunicatori: un futuro giornalista e un futuro comunicatore d’impresa saranno selezionati da una doppia giuria di 15 professionisti dell’ informazione e delle relazioni pubbliche d’impresa. I vincitori saranno premiati con stage di lavoro retribuiti e borse di studio. Un riconoscimento tangibile che consentirà ai vincitori in erba di diventare professionisti della materia.
Un’esperienza  reale e formativa, che culminerà, nelle giornate del Premio, in un workshop sul tema ‘Responsabilita ed etica nella relazione tra media e azienda.
Dopo 30 anni  torna ancora l’ appuntamento per chi, tra i piccoli e grandi scrittori, ama mettersi in gioco con la realtà dei fatti. Un’ occasione per premiare chi ancora crede nel simbolo del giornalismo affinchè i valori di una volta siano sempre freschi e attuali come decenni fa nonostante i cambiamenti di mezzi, di personaggi, di storia.

Ilaria Salzano