L’incubo che aumenta l’ansia e lo stress

Tra i fattori che determinano ansia, ci sarebbero anche gli incubi. E’ questo quello che dimostra uno studio che smonta la tesi secondo la quale i brutti sogni sono una forma di sfogo dello stress e delle preoccupazioni che ci accompagnano e che ci portiamo durante tutto l’arco della giornata; sembra che gli incubi, piuttosto che allentare ed essere una valvola di sfogo per la tensione, la amplifichino.

E’ questo quello che è risultato da uno studio condotto da Jan Roberts assieme ai colleghi dell’università di Sidney, studio che è stato anche pubblicato sulla rivista Dreaming. Stando a quanto dicono gli esperti, più è forte lo stress legato agli incubi più diviene forte lo stato di ansia quando si è svegli.

Questo sfalda la tesi di molti neurologhi secondo la quale gli incubi sono benigni perchè permettono di allentare le tensioni riguardo a questioni e problemi della vita che danno preoccupazioni e portano allo stress. Quello che hanno dimostrato gli scienziati australiani è invece il contrario: grazie allo studio condotto su 700 ragazzi dai 12 ai 19 anni è risultato che più i giovani dichiaravano di sperimentare incubi e di sentire tormento e angoscia da questo tormento notturno, maggiore era il loro stato di ansia e stress generale.

La conclusione a cui sono giunti i neurologi, quindi, è che gli incubi possono generare ansia anzichè essere d’aiuto come valvola di sfogo per lo stress.

Rossella Lalli