Mario Draghi auspica “larghe intese” per riformare la finanza

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:25

Il governatore della Banca d’Italia, Mario Draghi è intervenuto per tracciare un bilancio del supevertice finanziario in corso a Davos a Svizzera. Una serie di incontri,a porte chiuse, tra le massime autorità in ambito finanziario, bancario e politico, per cercare di fare il punto della situazione sullo stato della crisi e sulle misure da intraprendere.

Draghi ha sottolineato la necessità e la possibilità di arrivare a importanti cambiamenti in modo condiviso, coinvolgendo ossia tutti gli attori (e gli interessi) in campo: dalla finanza, alle banche, alle autorità di controllo fino ai governi nazionali. Una direzione emersa anche dalle dichiarazioni di Josef Ackermann, amministratore delegato di Deutsche Bank, il quale ha evidenziato il nuovo clima venutosi a creare nei rapporti tra le varie parti chiamate in causa e il “terreno comune” su cui è possibile un proficuo confronto.

Dichiarazioni di rassicurazione quindi, anche se di concreto da queste parole, si potrebbe evincere ben poco. L’agenzia di stampa Reuters Italia ad esempio, batte la notizia secondo cui a Davos non si sarebbe neppure discusso di una tassa globale sulle banche, citando Larry Sumbers consigliere economico di Obama, secondo il quale a Davos ci sarebbero state “energiche discussioni” tra banchieri e autorità di controllo.

Eppure delle reali riforme finanziarie sarebbero veramente e urgentemente necessarie.
La speranza è quindi che dopo queste enormi rassicurazioni di Draghi circa l’ottimo terreno e l’opportunità quasi storica di realizzare in modo condiviso delle riforme, si possa arrivare a qualcosa di concreto. Molto spesso questo genere di vertici, supersegreti, hanno portato a tanto fumo ma a pochi risultati concreti, senza dimenticare poi la distanza che separa il linguaggio dell’alta finanza dai problemi reali delle persone e dei popoli i quali sono solo parte passiva in deciusioni prese da circoli chiusi.

Enzo Lecci

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!