Napoli, ladri in casa di Zuniga

Ignoti si sono intrufolati nel giardino della villa di Juan Camillo Zuniga, difensore colombiano del Napoli. La casa però non era vuota: in quel momento, era circa mezzanotte e mezza, c’erano la compagna del calciatore e la badante. I ladri avrebbero staccato la corrente elettrica per non avere problemi. Le due donne, allarmate dall’improvvisa mancanza di elettricità e da voci e rumori sospetti provenienti dall’esterno, si sono chiuse in bagno e hanno subito telefonato al calciatore, in ritiro con la squadra a Castel Volturno – il Napoli giocherà stasera alle ore 20.45 contro il Genoa al San Paolo -.
Zuniga, a sua volta, ha chiamato il 112, subito sono arrivati sul posto – il calciatore abita nella zona di Marechiaro – i carabinieri che hanno trovato le due donne ancora impaurite e chiuse in bagno, i malviventi nel frattempo si erano dileguati senza rubare nulla. E’ intervenuta anche la sezione rilievi del comando provinciale di Napoli, ma non sono stati rilevati segni di effrazione.

M. S.