Prandelli su Mutu: “Per il mercato è difficile trovare il sostituto all’altezza”

Cesare Prandelli si è presentato oggi in sala stampa come di consueto alla vigilia di campionato: “Sono deluso, preoccupato, arrabbiato ma al tempo stesso anche sereno. Devi mettere sempre in preventivo che qualche intoppo possa esserci ma attraverso il lavoro possiamo stemperare tutte le nostre tensioni.

Ho parlato con Mutu e la situazione è imbarazzante, lui è cosciente di aver fatto una leggerezza. Noi come Fiorentina
abbiamo sempre cercato di essere attenti, dobbiamo segnalare anche i dentifrici che usiamo.  C’è stato uno scossone forte nello spogliatoio ma credo che potrebbe essere visto anche in ottica positiva. Adrian continuerà ad allenarsi e adesso parlerò con lui è importante che intanto ritrovi la serenità.

La sua famiglia potrà aiutarlo tanto in questo momento. Per il mercato è difficile trovare il sostituto all’altezza, ma
dobbiamo pensare alla gara di domani. Il Cagliari è una squadra organizzata e domani sarà una partita difficile anche se credo il peggio sia ormai alle spalle. Domenica avevamo tre giocatori in campo con la febbre, adesso invece stiamo
abbastanza bene.

Questo è un momento di passaggio di consegne anche tra i giocatori ma i tempi stringono, confido nella serietà e capacità di questo gruppo. Siamo sulla strada giusta e dovremo affrontare le partite con massima concentrazione. Se ci sarà la necessità farò tanti cambi, ci dobbiamo preparare al turn-over.

Bolatti è pronto anche se gli manca l’intensità di gara, entrerà con gradualità. Quando ho una sana incazzatura riesco a
dare di più ed affronteremo le difficoltà in modo giusto. Gobbi e Comotto hanno dei problemi fisici mentre Vargas è
recuperato. Seferovic è un giocatore che dovrò valutare bene, dai filmati sembra molto forte per la sua età. Senza Mutu perdiamo tanto, ma confido davvero tanto nel gruppo. Dovremo essere ancora di più squadra.

Sulla sentenza non ho fatto nessun ragionamento, lui adesso deve essere tranquillo dal punto di vista umano. Dal punto di vista tattico non cambierò niente, cercherò solo di indovinare le scelte. Mi auguro comunque che Adrian sia disponibile per l’ultimo mese di campionato.

Riccardo Basile