Calcio, serie A: Pareggio tra Napoli e Genoa

Napoli (3-4-2-1): De sanctis; Grava(61′ Dossena), Cannavaro, Campagnaro; Maggio( 52′ Zuniga), Gargano, Cigarini, Aronica; Hamsik, Quagliarella; Denis(81′ Bogliacino).

Genoa(3-4-3): Amelia; Dainelli, Biava, Moretti; Papastathopoulos, Milanetto, M.Rossi, Criscito; Mesto(78′ Juric), Suazo( 57′ Acquafresca), Palacio(57′ Sculli).

Il San Paolo è vestito a festa per l’anticipo serale della 22/a giornata che vede affrontarsi le compagini gemellate di Napoli e Genoa. Schieramenti quasi speculari ed equilibrio della gara che rischia di essere subito interrotto: al 6′ minuto cross basso dalla destra di Maggio che rimpalla su Dainelli e sbatte sulla base esterna del palo alla sinistra di Amelia. La reazione genoana non si fa attendere e arriva al 17′ con una staffilata su una punizione dai 25 mt di Mimmo Criscito che viene prontamente deviata da un attento Morgan De Sanctis. La squadra di De laurentiis sente forte l’odore della Champions League e cerca di alzare il ritmo della partita. Al 25′ Quagliarella ci prova con uno dei suoi tiri che viene bloccato in due tempi da Amelia. Lo stesso attaccante poco dopo viene atterrato in maniera dubbia  al limite dell’area di rigore dall’intervento goffo di Dainelli ma per l’arbitro Morganti è tutto regolare. Ci prova Denis ben imbeccato da Cigarini ma spara alto dal limite dell’area. Si fanno sempre più pressanti le azioni azzurre e al 42′ ci prova capitan Cannavaro(foto) che con una bordata di rara potenza fa tremare la traversa della porta rossoblu.

Nel secondo tempo si assiste a un monologo della squadra di Mazzarri che al 48′ va vicinissima al vantaggio con Denis che, ben imbeccato da Hamsik, spara addosso ad Amelia in uscita disperata. Lo stesso attaccante argentino ci prova un minuto dopo su un errato rinvio del portiere della Nazionale Italiana ma spara a lato di sinistro. Al 55′ ci prova Hamsik che gioca il jolly e dopo essersi liberato dalla marcatura esplode il suo destro dai 20 mt che esce di poco vicino al palo. Prova a respirare il Genoa che ci prova timidamente con Mesto ma il suo tentativo sbilenco termina di molto a lato. I tifosi partenopei capiscono che i liguri sono in difficoltà e iniziano a sostenere la squadra e gli azzurri si riversano nella metà campo avversaria. Ci provano con Quagliarella che arriva leggermente in ritardo sul cross di Hamsik. Poi è il turno di Denis che stacca imperiosamente su Moretti e manda di poco a lato il suo colpodi testa. Ci prova Gargano all’85’ ma il suo tiro finisce tra le braccia di Amelia. Infine al 90′ ci prova ancora Quagliarella perfettamente imbeccato da Campagnaro ma il suo tentativo di testa finisce di poco alto sulla traversa.

Termina quindi a reti bianche la partita che ha visto dominare per quasi tutti i 90′ minuti di gioco la squadra allenata da Mazzarri che continua la striscia positiva in Campionato. Per il Genoa un pareggio fortunoso che vale oro visto l’andazzo del match.

Antonio Pellegrino