Calcio – Serie A – Vincono Roma e Samp. Pari per tutte le altre

Il pomeriggio della ventiduesima giornata di Serie A doveva vedere in campo tutte e tre le prime della classe, cosa che tra anticipi e posticipi non avviene ormai da tempo. Ed è saltato anche oggi dato che Parma – Inter è stata rinviata per neve al 10 febbraio. I nerazzurri capolisti riescono comunque a vincere anche senza giocare dato che la sua diretta rivale per lo scudetto, cioè il Milan, si fa bloccare in casa dal Livorno per 1-1. I rossoneri autori di un degno primo tempo, trovano il vantaggio allo scadere con una rete di Ambrosini propiziata da un’indecisione del portiere Benussi. Nella ripresa gli uomini di Serse Cosmi, dimissionario domenica scorsa ma poi rientrato in settimana, trovano il pari al 53′ con Cristiano Lucarelli che brucia Abbiati a sorpresa titolare al posto di Dida. Milan poco incisivo, sembra smarrito il reparto fantasia che aveva deliziato gli amanti del calcio, con splendide giocate e goal. Una sola rete negli ultimi tre match giocati tutti a S.Siro. Adesso la squadra di Leonardo, a quota 41 punti, è agganciata al secondo posto dalla Roma che vince a fatica contro un caparbio Siena. Giallorossi in emergenza dato le assenze di Totti, Toni, Menez e Vucinic. Roma in vantaggio con un bellissimo tiro al volo di Riise, già a segno domenica scorsa contro la Juve e all’andata contro il Siena. Al 41′ un buon Siena trova il pari con Vergassola. La squadra di Malesani tiene bene il campo ma a 2 minuti dal termine vengono beffati da un bellissimo colpo di tacco di Okaka che domani sarà un giocatore del Fulham. Il giovane attaccante italiano aveva fin qui segnato solo una rete in serie A, il 17 settembre 2006, anche quella volta la vittima fu il Siena.

Vittoria per la Samp e per Del Neri, secondo successo consecutivo senza Cassano in campo. Oggi la partita si è chiusa 2-0 contro l’Atalanta, goal di Palombo e Pazzini, entrambi nel primo tempo. Nulla da fare per i bergamaschi che restano pen’ultimi a 17 punti e vedono allontanarsi il quart’ultimo posto.

Finiscono pari tutte le altre gare disputate oggi. Cagliari-Fiorentina termina 2-2 con vari stravolgimenti di fronte. Passano in vantaggio i viola con Marchionni all’8′ ma vengono riagguantati al 36′ con Lazzarri e superati al 48′ con Astori. A fissare il risultato ci pensa Jovetic al 63′ che festeggia mostrando la maglia di Adrian Mutu.

Nella zona retrocessione finiscono 1-1 Catania-Udinese e Chievo-Bologna. Gli etnei acciuffano il pari all’80’ con Biagianti dopo che i friuliani al 32′ si erano portati in vantaggio con Floro Flores. I siciliani danno continuità ai propri risultati e salgono a 20 punti, 1 in meno dell’Udinese e della Lazio che stasera giocherà a Torino contro la Juve. Continua il momento positivo del Bologna che và vicino al colpaccio a Verona. In vantaggio all’11’ con un redivivo Di Vaio si fà agguantare da Pellissier al 49′. Per i felsinei 8 punti nelle ultime 4 giornate, + 4 dal terz’ultimo posto.

Grande attesa stasera per il debutto di Zaccheroni sulla panchina della Juve che sfida una sua ex squadra, la Lazio. I bianconeri non possono più fallire dopo aver perso 9 delle ultime 12 partite ma anche la Lazio e Ballardini hanno bisogno di punti dato che si trovano quart’ultimi con un solo punto di vantaggio sul Catania.

Salvatore Morelli