Chi paga le tasse? Dipendenti e pensionati

Nessuna sorpresa dai dati sulle dichiarazioni dei redditi per l’anno 2008. Secondo quanto pubblicato dal Corriere della Sera, solo un contribuente su tre dichiara al fisco di guadagnare più di 150 mila euro all’anno.

Come era lecito attendersi, chi dichiara di guadagnare sopra questa cifra sono soprattutto i lavoratori dipendenti e i pensionati, cioè quelle persone che hanno una ritenuta alla fonte. In totale, i contribuenti che dichiarano più di 150 mila euro di redditi sono solamente 149 mila, su questi, ben 129 mila, cioè l’87%, sono lavoratori dipendenti.

Per l’anno d’imposta 2008, i contribuenti che hanno denunciato redditi da lavoro dipendente (operai e impiegati) sono stati circa 21 milioni. Fra questi, il reddito medio dichiarato è stato di 21.660 euro, corrispondente a 1.805 euro al mese. Rispetto al 2007, questi redditi sono cresciuti del’1,2%, mentre l’inflazione è stata del 3,3%, rivelando una perdita del loro potere d’acquisto.

Per i pensionati, invece, la perdita del potere d’acquisto è stata minore rispetto a quella di operai e impiegati, in quanto i loro redditi sono cresciuti in media del 2,15%. È da evidenziare, però, che il reddito medio di chi percepiva una pensione nel 2007 era più basso di quello di un lavoratore dipendente, poiché si attestava sui 17 mila euro circa.

Come è già stato scritto, i redditi medi dichiarati dai lavoratori autonomi per l’anno 2007 si sono attestati su un livello medio di 26 mila euro lordi all’anno, cifra che stupisce per la sua esiguità. I dati rivelano dunque ancora una disparità della pressione fiscale fra redditi da lavoro dipendente e pensionati con ritenuta alla fonte e lavoratori autonomi, più restii a rivelare i loro reali guadagni. Secondo l’Agenzia delle Entrate, i professionisti e i lavoratori autonomi hanno comunque visto crescere i propri redditi del 3,3%, in linea, quindi, con l’inflazione.

Sia fra i lavoratori dipendenti che fra i pensionati, i cui dati sulle dichiarazioni dei redditi, ricordiamo, non possono che essere veritieri, troviamo molti contribuenti che guadagnano in un anno meno di 10 mila euro. In particolare, fra i lavoratori dipendenti 5,2 milioni di persone guadagnano meno di questa soglia, mentre fra i pensionati si tratta di 5,7 milioni, più di 10 milioni di persone in tutto.

Elena Meurat