Malpensa Express: corse soppresse per record inaugurale

Il tunnel di Castellanza è ultimato, Formigoni, in linea con la continua strategia dell’apparire, taglia il nastro sabato 30 gennaio. Si parte con cinque minuti di anticipo con il convoglio principale seguito da un treno gemello pronto a intervenire in caso di guasto. Sabato al taglio del nastro Piazzale Cadorna-Aeroporto Malpensa 24 minuti rispetto alla mezz’ora stimata. Un vero record con tanto di governatore della Regione Lombardia a bordo.

Un vero record ma non veritiero. Un vero record per apparire grandi a danno dei pendolari: 25 corse cancellate per lasciare il treno senza ostacoli e attese. A denunciarlo è il Coordinamento Internazionale Rsu del gruppo Ferrovie Nord, che “ha espresso solidarietà a tutti i pendolari strapazzati da una inaugurazione in pompa magna”. Formigoni dichiara che “è come prendere un qualsiasi metrò”, peccato che all’entrata in funzione reale della struttura il traffico sarà almeno raddoppiato e i 24 minuti con partenza in anticipo saranno un ricordo della giornata inaugurale.

Dalle Ferrovie Nord fanno sapere che le corse sono state soppresse per motivi di sicurezza a causa del collegamento notturno dei binari alla nuova galleria. “I viaggiatori erano stati avvisati” chiosa il gruppo Ferrovie Nord, ma l’ultimo messaggio nella bacheca delle news del sito ufficiale, sulle modifiche alla linea e dei disagi previsti, è del maggio 2009, seguito da un altro comunicato sulle tabelle orarie di dicembre.

I sindacati rendono noto che mercoldì 26 e giovedì 27 gennaio, quando tutti i treni erano in funzione “nella tratta interessata la percentuale dei convogli giunti a destinazione con un ritardo fino a cinque minuti ha oscillato dal 57 all’82 per cento”. Proteste anche da Busto, dove una pendolare denuncia “da quando sono entrate in funzione la stazione di Ferno e la navetta Busto Arsizio Nord-Busto Arsizio FS il treno Malpensa express che dovrebbe partire alle 8.02 da Busto ha un costante ritardo di almeno 7 minuti in partenza da Busto. Oggi, primo giorno feriale con tunnel aperto , il ritardo è stato di almeno 10 minuti in partenza (tra l’altro l’orario di partenza è stato spostato alle 8.04) e l’arrivo a Milano è avvenuto con 20 minuti di ritardo. Non oso immaginare cosa succederà quando il traffico ferroviario raddoppierà sulla tratta Malpensa- Milano”.

Luca Rinaldi