Home Sport Calcio, Napoli: Walter Mazzarri non ci sta e parla degli errori arbitrali

Calcio, Napoli: Walter Mazzarri non ci sta e parla degli errori arbitrali

Il suo Napoli delle meraviglie sta strabiliando tutte le altre formazioni, anche teoricamente più quotate a livello di organico e dai nomi altisonanti, ingaggiati durante la parentesi di calcio mercato a suon di milioni di euro, e Walter Mazzarri dal 6 ottobre dello scorso anno sulla panchina dei partenopei in sostituzione dell’ uscente Roberto Donadoni si è guadagnato, giornata dopo giornata, vittoria dopo vittoria la fiducia della società di De Laurentiis e dell’ appassionato pubblico napoletano.

Sono i numeri a dar ragione in tutto e per tutto all’ ex tecnico di Reggina e Sampdoria: con il pareggio casalingo a reti inviolate contro il Genoa, gli azzurri campani hanno portato 15 la striscia di risultati utili consecutivi in campionato ed i successi esterni a Torino contro la Juventus, al Franchi di Firenze grazie al man of the match, nonchè ex viola, Christian Maggio e il sudatissimo pari al San Paolo in rimonta, contro la corazzata rossonera di Leonardo non sono altro che ulteriori frecce all’ arco del tecnico livornese che ha letteralmente preso per la mano i campani, rimettendo in piedi un torneo che sembrava già tristemente abulico ed inconsistente.

La scalata alle posizioni che contano, ora i partenopei sono quarti in solitaria a tre punti dalla coppia Roma-Milan, non sembra scemare mai e il sogno di un gradino per la Champions League è sempre più accarezzato e nutrito. Ma Mazzarri, pur evidenziando la magnifica avventura che sta vivendo al sodalizio azzurro, non nega un pizzico di rammarico per i sei punti persi per strada e attribuibili a dubbie decisioni arbitrali che, frettolosamente non hanno concesso importanti penalty alla sua squadra, che se fossero stati trasformati avrebbero significato la seconda posizione ad appena cinque lunghezze dall’ Inter di Mourinho:

“Ho una grandissima stima di Collina: vorrei che tutti i falli di mano in area di rigore fossero sanzionati con il calcio dagli undici metri. Vorrei che ci fosse maggiore attenzione per la nostra squadra. Forse non siamo abituati a vedere il Napoli nelle prime quattro posizioni, per questo chiedo piu’ concentrazione da parte dei direttori di gara. Le sviste ci sono costati sei punti. Per sognare lo scudetto nei prossimi anni serve una grande attenzione. Occorre piu’ attenzione nell’applicare il regolamento. Non stiamo parlando di sudditanza psicologica, ma solo di allenarsi per evitare degli errori”.

Gionata Cerchiara