L’iPad è stato copiato dal P88? La Cina accusa la Apple

La Cina ha reso da poco pubblica la sua protesta verso la Apple, sostenendo che il prodotto americano sarebbe in realtà stato copiato sulla base di un apparecchio cinese prodotto dalla Shenzen Great, il P88, già uscito da mesi.

I cinesi non hanno molto in simpatia le aziende occidentali ultimamente, e questo nuovo attacco è destinato a scatenare ulteriori polemiche. Ma vediamo le tesi dell’azienda cinese produttrice del “vero iPad”.

Come vediamo nell’immagine, a prima vista i due prodotti sembrano effettivamente simili, ma in fondo non così tanto come si vuol far credere. Il presunto iPad cinese è più spesso, pesa di più e ha una batteria che dura molto meno.

Sulle specifiche tecniche, utilizza Windows Xp, processore Atom N270, ha 250 Gbyte di memoria, e come aggiunte ha una porta usb ed una webcam. Lo schermo misura 10 pollici, non multitouch.

Ora la Shenzhen Great Loong Brother Industrial Co. minaccia la Apple, che se commercializzerà il prodotto in Cina verrà sommersa dalle denunce dell’azienda, che sostiene, punto non proprio condivisibile, che i due apparecchi siano addirittura identici.

Ora bisognerà attendere la reazione di Apple, che senza dubbio non vorrà rinunciare a portare il suo nuovo prodotto nel mercato più esteso del mondo, quello cinese.

Forse una misura di protezionismo, un non molto velato attacco ai prodotti tecnologici occidentali in genere, ora che la Cina può comunque vantare di aver raggiunto buone qualità tecniche nella produzione interna. E può anche permettersi di accusare gli altri paesi di copiare i prodotti cinesi. Il mondo è diventato al contrario.

Ne vedremo delle belle.

Nadir Carmellini