Oscar 2010. Tutta una questione di famiglia, da “Avatar” a “The Hurt Locker”, gli ex dominano le nomination

Quella che si terra il 7 di marzo in quel di Los Angeles, non sembra sarà la solita cerimonia, ma avrà più i toni di una spartizione di beni, davanti ad un notaio, per una coppia di ex.
Saranno infatti, lo hanno sancito le nomination del più noto premio, rese note oggi; I film “Avatar” e “The Hurt Locker“, a contendersi la fetta grande, della torta a forma di statuetta tutta d’ oro.
I due film portano la firma rispettivamente di James Cameron e Kathryn Bigelow, colleghi registi, ex collaboratori e soprattutto ex sposi.
La notte degli Oscar 2010, sembra dunque essere un vera e propria questione di famiglia, anzi di ex famiglia. Ora la curiosità sembra incentrarsi, più su chi dei due coniugi riuscirà a spuntarla, che su quale pellicola porterà a casa i riconoscimenti più ambiti.

Tra le nomination anche due possibili Oscar italiani, uno per la miglior fotografia, a cui è candidato Mauro Fiore, proprio per il grande favorito, il film campione di incassi di tutti i tempi, Avatar. L’ altro per il trucco di Vittorio Sodano ed Aldo Signoretti, per la pellicola italiana, internazionalmente apprezzata, “il Divo” di Sorrentino.
Tra i candidati, Meryl Streep e Sandra Bullock, che si contenderanno tra le altre il premio di miglior attrice protagonista, dopo che hanno condiviso recentemente un bacio saffico.
Tra gli uomini protagonisti, George Clooney, Colin Firth, Jeff Bridges, Jeremy Renner e Morgan Freeman.
Penelope Cruz potrebbe ricevere il suo secondo Oscar, come non protagonista questa volta, per il film “Nine“.
I due “Ex” si contenderanno i premi più ambiti: miglior film, e miglior regia, anche se incombe un possibile “outsider”, da non poco conto, Quentin Tarantino, con il suo “Bastardi senza gloria“.
Non resta, dunque, che aspettare, il 7 marzo, la notte della grande riunione di famiglia! travestita da premiazione più ambita di tutte!
A. A. Rizzello