Amici, parla la responsabile di produzione: “E’ stato Leon ad andarsene”

Appena qualche giorno fa il ballerino Leon Cino, star del programma Amici, aveva rilasciato un’intervista nella quale confessava di essere disoccupato perchè la produzione aveva scelto di non ingaggiarlo per l’edizione 2010. Ora Sabina Gregoretti, responsabile di produzione del reality, dice la sua riguardo alla questione del ballerino albanese e dichiara: “E’ stato lui a voler andare via“. Ma procediamo con ordine.

Sul settimanale DiPiùTv era apparso un lungo articolo riguardante proprio Leon e la sua assenza dal programma: “Adesso Amici lo guardo da telespettatore – ha dichiarato il ballerino – Mi aspettavo di essere al mio posto anche quest’anno e invece non hanno riconfermato il mio contratto: sono senza lavoro e devo pensare al mio futuro”.

Il ballerino non ha fatto mistero neanche delle sue difficoltà economiche: “Sono senza lavoro e devo pagare l’affitto. I risparmi non durano in eterno. E se non dovessi trovare presto un nuovo ingaggio, dovrei tornare da mia mamma e da mio nonno che vivono sul Lago di Garda”. Insomma, anche lui tornerebbe a fare il “bamboccione”.

Una prospettiva difficile, questa, soprattutto se si pensa a quanto il ballerino sia amato dal pubblico di Amici, di cui egli stesso vinse l’edizione del 2004, e a quanto si sia fatta notare la sua assenza nel corpo di ballo.

Tutti erano dunque pronti a schierarsi apertamente a favore del bel Leon quando ecco arrivare la smentita. Il setimanale DiPiù, infatti, pubblica una lettera pervenuta al direttore Sandro Mayer firmata da Sabina Gregoretti, responsabile di produzione di Amici, nella quale si legge: “E’ stato lui a mettersi in contatto con me, un mese prima dell’inizio di Amici, per cominucarmi che aveva felicemente ottenuto un ruolo da protagonista in un film, e che questo lo avrebbe inevitabilmente allontanato dal programma“.

La Gregoretti mostra apertamente tutto il suo rammarico verso un atteggiamento ritenuto irrispettoso e ingrato: “E’ un peccato che non ricordi il periodo quando decise legittimamente di voler aspettare la ‘grande occasione’ indipendentemente da Amici: la grande occasione non arrivò, non certo per assenza di sue qualità, e fummo proprio noi a ridargli sia lavoro che tutta l’accoglienza utile a rendergli il sorriso“.

La responsabile di produzione elenca altri momenti della carriera di Leon in cui l’intero enturage ha mostrato comprensione e disponibilità, riaccogliendo sempre il figliol prodigo, e termina la lettera con queste parole: “Leon è un ballerino di qualità artistiche eccezionali e noi gli auguriamo di cuore tanta tanta fortuna, almeno pari alle sue qualità artistiche, ma certo, dal lato umano qualche dubbio me lo pongo…”

Se i fatti si sono svolti davvero come racconta la Gregoretti, c’è da condividere il suo stupore riguardo al risentimento di Leon: ma come reagirà il ballerino a queste scottanti dichiarazioni?

Stefania Scialpi