Home Sport Calcio, Milan: Silvio Berlusconi boccia Adriano Galliani

Calcio, Milan: Silvio Berlusconi boccia Adriano Galliani

L’ultimo colpo di mercato del Milan non è andato giù a Silvio Berlusconi e non l’ha mandato a dire. Il presidente del consiglio, nonosante fosse in visita a Gerusalemme, ha trovato comunque il modo di parlare di calcio ed esprimere il suo disappunto per l’acquisto di Amantino Mancini, prelevato dall’Inter, in prestito, a poche ore dalla chiusura del mertcato invernale. Mentre scambiava opinioni con il presidente del “club Roma” di Gerusalemme, ha detto: “L’acquisto di Mancini? Non l’ho capito proprio. E’ un altro trequartista. A noi magari servirebbe qualcuno che finalizza il gioco. Oltretutto è fermo da due anni. Non sono stato d’accordo con il suo acquisto e l’ho detto anche ad Adriano Galliani“. Decisione che dunque non è piaciuta all’ex presidente del Milan, in completo disaccordo con il suo amministratore delegato. E se avesse ragione proprio quest’ultimo? Sono tanti gli esempi. PirloSeedorf su tutti. Giocatori fallimentari sulla sponda nerazzurra di Milano, diventati fondamentali su quella rossonera. I diavoli ancora se la ridono quando pensano agli affari che i cugini si sono lasciati sfuggire e soffiare da sotto il naso. E Mancini potrebbe essere l’ennesima conferma dell’enorme fiuto del dirigente di via Turati, da sempre in grado di portare giocatori di un certo livello a Milanello. Giocatori dati per finiti, come l’esterno brasiliano, quasi mai utilizzato da Mourinho, spesso inesistente ed incapace di lasciare il segno quando impiegato. Soltanto il tempo deciderà chi, tra i due litiganti, avrà ragione. Se il tifoso numero uno del Milan, Silvio Berlusocni, o il suo braccio destro da sempre, Adriano Galliani. Gli interisti, ovviamente, si augurano che abbia ragione il primo. Altrimenti sai che risate a Milanello…

Andrea Bonino

Comments are closed.