Home Spettacolo Modern family: arriva il mockumentary sulle famiglie di oggi

Modern family: arriva il mockumentary sulle famiglie di oggi

“Una grande (onesta, gay, multi-culturale, tradizionale) famiglia felice” si prepara a debuttare sugli schermi italiani. “Modern Family”, serie americana prodotta da Fox Television Studios e trasmessa nel mese di settembre dalla rete Abc, andrà in onda ogni venerdì alle 22.20 su FoxLife (canale 112 di Sky), a partire dal 5 febbraio.

La storia è quella di tre strampalate famiglie, allargate e poco convenzionali, che si lasciano studiare come in un documentario: si prestano, infatti, alle riprese girate da una troupe olandese che vuole realizzare un docu-reality sulle dinamiche delle famiglie moderne. La tecnica di cui si serve la serie è dunque quella del mockumentary, ovvero del falso documentario. Una tecnica con la quale i fans di “Boris”, serie culto di Fox, hanno già acquisito una certa familiarità. Il risultato del prodotto ideato da Christopher Lloyd e Steven Levitan è una commedia spiazzante, cinica e ironica.

A farsi seguire dalle telecamere per il finto documentario confezionato come una serie comedy è la famiglia Pritchett, composta dal capostipite Jay (Ed O’Neill), di recente convolato a seconde nozze con una moglie più giovane e straniera, la colombiana Gloria Delgado (Sofia Vergara). Anche la donna è già stata sposata e dal primo matrimonio è nato Manny (Rico Rodriguez), che vive insieme a lei e al patrigno. Della famiglia fanno parte inoltre i figli del primo matrimonio di Jay, Mitchell (Jesse Tyler Ferguson), disoccupato, e Cameron Tucker (Eric Stonestreet), che fa l’avvocato.

La serie vanta diverse partecipazioni prestigiose: Edward Norton, nella parte del bassista di un gruppo ingaggiato per il compleanno del marito di Claire; Chazz Palminteri (“I soliti sospetti”, “Terapia e pallottole”); Benjamin Bratt (“Traffic” e “Miss Detective”); Elisabeth Banks (“Spiderman”, “Law & Order”), che interpreta il personaggio di Sal e Minnie Driver (premio Oscar come migliore attrice non protagonista in “Will Hunting – Genio ribelle”).

“Modern Family” è stata inserita tra le migliori dieci serie del 2009 dall’American Film Institute. La prima stagione ha già ottenuto una nomination ai Golden Globe 2010 come “migliore serie comedy” e la puntata pilota negli Stati Uniti è stata seguita da tredici milioni di persone. Con questi risultati l’Abc non poteva fare altro che annunciare la realizzazione del secondo capitolo.

m.e.t.