Nuova versione firmware per iPhone OS, aumenta la batteria

iPhone OSIl nuovo firmware migliora la precisione del livello della batteria visualizzato su iPhone 3GS e risolve i problemi che causavano il mancato avvio di alcune applicazioni di terze parti. Inoltre, è stato corretto un bug che poteva far chiudere improvvisamente un’applicazione durante l’uso della tastiera giapponese Kana.

Oltre a questi interventi “visibili“, Apple ha aggiornato anche la sicurezza del sistema operativo intervenendo su
componenti quali CoreAudio, ImageIO, Recovery Mode e WebKit.

Saltato l’appuntamento del 27 gennaio monopolizzato da iPad, iPhone e iPod Touch potrebbero trovare spazio in un possibile appuntamento nel mese di marzo. In passato si era parlato di iPhone OS 4.0, ma sembra che ci saranno passaggi intermedi prima di raggiungere questa versione.

Le ultime indiscrezioni indicano Apple al lavoro per portare la versione 3.2 di iPad anche sugli altri dispositivi
portatili. Si tratterà di una versione con aggiunte interessanti, ma non una vera rivoluzione. Non aspettatevi il flash su
iPhone, ritenuto da Steve Jobs pieno di bug. Più probabile il supporto HTML5.

E dopo l’aggiornamento di Itunes rilasciato ieri, ecco il tanto atteso nuovo firmware per il telefono di Steve Jobs, iPhone 3.1.3.

Da tenere presente che questo Firmware non si può applicare a tutti coloro che hanno un dispositivo sbloccato tramite Jailbreak, che comporta quindi l’impossibilità di installare Cydia sul proprio iPhone o iPod Touch, e con esso tutte le applicazioni a disposizione.

Queste le note di rilascio fornite da Apple per il firmware 3.1.3 :

  • Corregge gli errori di arresto anomalo delle applicazione in concomitanza con l’uso della tastiera Kana ( quella Giapponese );
  • Per i possessori del modello iPhone 3gs ci sarà un miglioramento nell’accuratezza del livello di batteria;
  • Corregge i Bug che in alcuni casi non eseguono applicazioni realizzate e fornite da terzi.

Purtroppo per molti queste sono briciole, al contrario delle precedenti release che implementavano nuove applicazioni e funzionalità.
E di sicuro al posto di una maggiore accuratezza nella rilevazione del livello della batteria, l’utenza avrebbe preferito un software per una migliore gestione delle risorse che consumano la stessa.

Riccardo Basile