Home Esteri: Ultime notizie dal Mondo USA prudenti dopo che il Presidente iraniano ha approvato i termini dell’accordo...

USA prudenti dopo che il Presidente iraniano ha approvato i termini dell’accordo sul nucleare

Mahmoud Ahmadinejad e Barack Obama

Gli Stati Uniti hanno reagito con cautela, dopo che l’Iran sembra aver accettato un accordo che prevede lo scambio di uranio arricchito con del combustibile nucleare.

Il Presidente Mahmoud Ahmadinejad ha detto che l’Iran non avrebbe “alcun problema” se la maggior parte delle sue scorte venissero trattenute per alcuni mesi, prima di tornare sotto forma di barre di combustibile.

Gli USA hanno detto che se questa è una nuova offerta, allora sono “pronti ad ascoltarla“.
Poco dopo la dichiarazione di Ahmadinejad, la televisione di Stato iraniana ha annunciato il riuscito lancio di un razzo satellitare, che portava a bordo una “capsula sperimentale“.

L’Occidente è preoccupato per il continuo miglioramento nella tecnologia missilistica dell’Iran e per i possibili collegamenti con il suo programma nucleare. L’Iran insiste nel dichiarare che il suo sviluppo nucleare e il suo programma missilistico sono assolutamente pacifici.

Un accordo siglato in ottobre tra Iran, Agenzia Internazionale per l’Energia Atomica (AIEA) e il cosiddetto gruppo P5+1 – composto da USA, Russia, Cina, Gran Bretagna e Francia, con l’aggiunta della Germania – prevedeva che l’Iran inviasse circa il 70% del suo uranio arricchito verso Russia e Francia, dove sarebbe stato trasformato in carburante per un reattore di ricerca.

Lo scorso mese, però, i diplomatici hanno dichiarato che l’Iran aveva detto all’AIEA che non accettava i termini dell’accordo, e che aveva invece richiesto uno scambio simultaneo sul suo territorio.
Tuttavia, in un’intervista andata in onda ieri sulla TV di Stato, Ahmadinejad ha respinto i timori dei suoi “colleghi” che l’Occidente possa tenersi l’uranio.

Il Presidente iraniano ha anche detto che sono in corso dei negoziati, circa un possibile scambio di prigionieri tra alcuni iraniani incarcerati negli Stati Uniti e tre escursionisti americani al momento trattenuti in Iran.
Ahmadinejad non è entrato nel dettaglio, ma a dicembre Teheran ha diffuso una lista di 11 iraniani che sarebbero tenuti negli USA, tra i quali ci sarebbero uno scienziato nucleare scomparso in Arabia Saudita e un ex funzionario del ministero della Difesa iraniano, svanito mentre si trovava in Turchia.

Gli Stati Uniti hanno detto di non sapere nulla su che fine abbiano fatto.

Ivan Rocchi