Home Sport

Calcio, Coppa Italia: la Roma passeggia contro l’Udinese

CONDIVIDI

ROMA(4-2-3-1): Doni; Cassetti Mexes(80′ Juan) Burdisso Riise; De Rossi Pizarro; Taddei Perrotta Vucinic(63′ J.Baptista); Totti

UDINESE(4-3-3): Handanovic; Isla Zapata Coda Lukovic; Asamoah D’agostino Inler(76′ Sammarco); Sanchez(74’Pepe )Di Natale Floro Flores(71′ Geijo)

All’Olimpico di Roma è di scena l’andata della seconda semifinale di Coppa Italia tra Roma e Udinese. Come già successo nell’altra semifinale giocata ieri, anche le due squadre scese in campo oggi dimostrano di tenere a questo trofeo giunto ormai alla sua fase finale.

Nei primi dieci minuti di primo tempo entrambe le compagini sembrano studiarsi in campo per capire dove poter affondare il colpo e, al 10′ del primo tempo, la squadra di casa apre le danze quando Riise scende ottimamente sulla fascia e crossa in area trovando il liberissimo Perrotta che manda il suo colpo di testa alto sulla traversa. Al 12′ minuto la Roma sfrutta le amnesie difensive dell’Udinese e affonda il colpo: lancio millimetrico di De Rossi che pesca Vucinic solo davanti ad Handanovic, il montenegrino stoppa la palla e piazza di giustezza in rete il suo destro. 1 a 0. Al 19′ gli ospiti si fanno vivi con Inler che spara dalla distanza una conclusione che viene facilmente controllata da Doni. Al 21′ brutta tegola per i friulani: viene ammonito D’Agostino che, diffidato, salterà il ritorno. Gli uomini di Ranieri in mezzo al campo dimostrano di essere davvero in campo e mostrano la loro supremazia territoriale e al 28′ ci prova Riise con una delle sue bordate da fuori che viene bloccata a terra dal portiere bianconero. Cinque minuti più tardi è il turno di Taddei che salta un difensore, entra in area, ma il suo tiro è fuori misura. La pressione giallorossa non ha fine e viene premiata: al 40′ calcio di punizione dalla sinistra di Pizarro che trova Mexes inspiegabilmente solo a un metro da Handanovic e va in gol di testa. 2 a 0. La squadra di De Biasi tenta la reazione con Sanchez al 43′ ma il suo tiro viene deviato sul fondo dal portiere romanista.

Il secondo tempo inizia con le stesse formazioni del primo tempo. Al 48′ minuto deja vù nell’azione romanista: lancio di De Rossi per Vucinic che tenta il golazo ma il suo tiro finisce di molto a lato. Vista la scarsa vena dell’Udinese ci pensa Burdisso a far venire i brividi al suo portiere al 55′ con un retropassaggio che stava per diventare preda per Sanchez ma Doni sventa l’azione. Il secondo tempo prosegue molto a rilento vista l’assenza di occasioni particolari da ambo le parti e la partita si ravviva solo con i cambi effettuati da ambo le parti: Pepe, Sammarco, Geijo per Sanchez, Inler e Floro Flores nella fila degli ospiti e J.Baptista e Juan per gli autori dei goal Vucinic e Mexes nella squadra capitolina. La partita ha un sussulto all’ 83′ quando Totti si libera bene e spara un destro dalla distanza che finisce di poco fuori. L’ Udinese non trova mai il bandolo della matassa e ci prova con il suo capitano Di Natale che al 92′ aggancia bene in area ma manda a lato il suo sinistro.

La Roma si aggiudica l’andata di questa semifinale e dimostra di essere al top della forma con tutti i suoi effettivi e ha vita facile contro un’ Udinese davvero poco brillante in questa partita.

Antonio Pellegrino