Home Sport Calcio, Inter: ennesimo scontro Mourinho-Balotelli

Calcio, Inter: ennesimo scontro Mourinho-Balotelli

L

Inter è prima in campionato, ha preso nuovi e forti giocatori per completare la rosa in vista Champions e ha vinto la semifinale di andata di Coppa Italia. Ma il successo di misura contro la Fiorentina non è l’argomento del giorno in casa nerazzurra. Piuttosto sulla bocca di tutti è l’ennesimo battibecco che vede coinvolte le due personalità più forti dello spogliatoio: Josè Mourinho e Mario Balotelli.

Tutto procedeva bene ieri sera, con la squadra in vantaggio in virtù del gol del “Principe” Milito, su assist proprio di “superMario”. Alla mezzora del secondo tempo l’episodio incriminato. Balotelli subisce un colpo e cade a terra, mani in volto. I viola ne approfittano per sfruttare un calcio d’angolo e quando il bomber interista si rialza, non torna in difesa ad aiutare i compagni, come suggerito da Mourinho, ma rimane fermo a cercare la lente a contatto che aveva perso. Gesto di stizza del giovane Mario che butta i guanti per aria. Passano due minuti e il tecnico portoghese lo sostituisce con Thiago Motta. Le telecamere seguono fino agli spogliatoi un fortemente contrariato Balotelli, sullo sfondo un irato Mourinho.

Al termine del match sono più le domande su questo episodio che sull’intera gara. Lo “Special One” risponde così:”Noi abbiamo bisogno di giocatori che danno compattezza e sicurezza alla squadra. Tutti i miei giocatori devono difendere e aiutare i compagni. E’ fondamentale. Milito e Pandev sono più intelligenti di Mario in questo. Non importa se si subisce una botta o si perde una lente a contatto, prima si difende e poi viene tutto il resto.

Al di là del battibecco con Balotelli, l’allenatore nerazzurro si è detto soddisfatto del risultato e di non aver preso gol. Consapevole che sarà difficile giocare a Firenze con una squadra che vorrà ribaltare il risultato, Mourinho si augura di raggiungere la finale, sebbene la data scelta per il ritorno di Coppa Italia (14 aprile) non lo soddisfa.

Giuseppe Greco