Home Spettacolo Gossip Grande Fratello 10: la nomination di Mauro Marin è conforme al regolamento

Grande Fratello 10: la nomination di Mauro Marin è conforme al regolamento

Per salvare Mauro Marin da quella che ritenevano una nomination ingiusta alla luce dello stesso regolamento del Grande Fratello, i suoi fan le avevano provate tutte: lettere aperte, comunicati ufficiali, inviti ai media a diffondere quella che ritenevano una violazione delle stesse regole del gf, gruppi su facebook, fino all’invio di una missiva di protesta al Codacons che, assieme al Moige, aveva preteso l’esclusione di Massimo dalla celebre casa.
Il gruppo di fan di Mauro, che sul social network è arrivato a contare oltre 50000 iscritti, aveva basato le sue ragioni su due distinti punti: Mauro essendo il preferito non sarebbe potuto finire in nomination e comunque, la nomination visto l’ex aequo tra il veneto e Alessia si sarebbe dovuta estendere anche ad un terzo concorrente. Dubbio, quest’ultimo, sostenuto anche dal comporatmente di Alessia Marcuzzi che all’atto della proclamazione, si aspettava anche un terzo nome.

Il Grande Fratello però non fa passi indietro e prende la parola dopo le dure critiche deo fan di Mauro, contestando entrambe le “prove” che testimonierebbero l’irregolarità della nomination del concorrente veneto.

Per quanto riguarda la presunta immunità di cui beneficierebbe il “preferito”, l’ufficio stampa del gf precisa che questo privilegio non scatterebbe in modo automatico. In altre parole la regola dell’immunità sarebbe una sorta di facoltà che il grande fratello può concedere o meno. Comunque è a sua discrezione.
Per quanto riguarda invece la critica circa l’ex aequo tra Alessia e Mauro, l’ufficio stampa ha precisato che anche qui non ci sarebbe alcuna norma esplicita indicherebbe la presenta di un terzo concorrente nel caso di parità tra i primi due.

Tutto quindi, secondo le comunicazioni ufficiali, si sarebbe svolto secondo il regolamento. Fatica sprecata quindi per i fan di Mauro Marin? Non tanto perchè comunque i tantissimi che si sono stretti attorno al concorrente hanno riportato, indirettamente, all’attenzione il fatto che non esista un regolamento pubblico e accessibile a tutti. Navigando sa rete ci si imbatte in copie (probabili) delle regole dei gf delle passate edizioni, ma nulla sul 2010. Probabilmente se fosse reso pubblico si eviterebbero critiche, polemiche e anche soldi. Ma non è mica detto ciò sarebbe un bene per chi produce il reality.

E.l.

Comments are closed.