Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia Cronaca: Ultime Notizie di Cronaca Sesso: la prima volta arriva a 14 anni

Sesso: la prima volta arriva a 14 anni

Presentati oggi a Milano i risultati di un’indagine dei ginecologi Sigo (Società italiana di ginecologia e ostetricia). 1 ragazza su 6 a 14 anni ha già fatto l’amore, senza precauzioni, tra i banchi di scuola. Per 6 ragazze su 10 invece il primo rapporto sessuale avviene tra i 15 e i 18 anni. Accanto a questa precocità aumenta il numero delle donne oltre i 26 anni che decidono con consapevolezza di essere vergini, 1 su 5.
Sesso vissuto molto ingenuamente: 4 su 10 lo fanno senza precauzioni oppure utilizzano contraccettivi naturali come il coito interrotto: pratica ancor più rischiosa osservando che il 43 % di coloro le quali hanno già avuto la loro prima volta ha avuto rapporti con anche 4 ragazzi oltre al primo.

Il campione d’indagine è composto da 600 ragazze scelte tra Roma e Milano che hanno risposto ad un’iniziativa del 2005 promossa per diffondere una cultura della sessualità vissuta in modo consapevole. Alessandra Graziottin, direttrice del Centro di ginecologia e sessuologia medica dell’ospedale San Raffaele Resnati di Milano, spiega i motivi legati al non utilizzo dei metodi contraccettivi da parte di alcune giovani: ” l’alta percentuale di ragazze che non si protegge è legata anche all’età sempre più precoce del primo rapporto sessuale. Si parla di una parte importante delle nostre adolescenti. Ragazze che fanno sesso a 11, 12, 13 anni. A volte anche prima di aver avuto la prima mestruazione”.

Ed ancora, sui metodi contraccettivi: “Quello che emerge dall’indagine e’ una famiglia assente. I genitori vengono consultati per la scelta dell’anticoncezionale da meno del 5% delle ragazze. Il 45% affronta questo momento da sola”. Questa realtà è quindi legata al rischio di trasmissione di malattie e di gravidanze indesiderate”.

“Il rischio – prosegue la specialista – è che un partner molto più grande imponga le sue decisioni sulla contraccezione. Per non parlare dei problemi legati alle malattie sessualmente trasmesse, fra cui in particolare il Papillomavirus: la loro incidenza è doppia per le ragazze che hanno una grande differenza d’età con il loro compagno”.

Valeria Panzeri