Home Spettacolo

“Amici”resoconto puntata (05-02-2010 prima parte). Notizia shock per i ragazzi: domenica ci sarà una doppia sfida!

CONDIVIDI

Una comunicazione della produzione scuote la normale routine dei ragazzi della scuola di Amici. Nel prossimo speciale di domenica ci sarà una doppia sfida e la scelta su chi dovrà abbandonare il programma sarà affidata unicamente alla classifica di gradimento.

È Pierdavide a leggere ai compagni la comunicazione della produzione. C’è grande sorpresa tra i Bianchi, quando il cantautore comunica le novità per la prossima puntata, e sono in effetti notizie scottanti.

La produzione comunica, infatti, che le sfide domenica saranno ben due e che la commissione non interverrà a salvaguardare nessuno. L’unica possibilità di salvezza per il nominato della squadra perdente sarà la classifica di gradimento, che garantirà l’immunità ai ragazzi che si troveranno ai primi tre posti.

Come se non bastasse la comunicazione contiene una nota di mistero. La commissione, solo dopo che le due sfide saranno concluse, comunicherà il perché di questa decisione.

Tra i reduci della squadra bianca scattano immediatamente le congetture. È Stefano che fa subito un’acuta osservazione: “È un’occasione per mandare fuori qualcuno veramente forte”. Il ballerino, convinto che i Blu faranno il suo stesso ragionamento, tranquillizza il compagno Michele che teme di uscire: “È più facile la nomina di una forte come Emma. Così anche noi dovremmo non nominare Borana, ma Rodrigo”.

I ragazzi fanno tutte le illazioni del caso su chi potrebbe essere il nominato della loro squadra. Stefano crede di essere il candidato più probabile, perché è lui che vince sempre le sfide contro la squadra Blu. Consapevole che la doppia sfida sia una cosa negativa, non tralascia di intravedere un’allettante occasione. Dunque, ammette che per la sua squadra la possibilità di fare fuori Loredana è troppo invitante, anche se lui, se ne avrà la possibilità, farà un nome diverso: “Io nominerei comunque Rodrigo, o esce così o non esce più. Lui sta bene con il voto della commissione, non è certo con il televoto”.