Home Spettacolo Arriva oggi nelle sale italiane “Paranormal Activity”, pellicola low cost, per un...

Arriva oggi nelle sale italiane “Paranormal Activity”, pellicola low cost, per un weekend di vero terrore

Avevamo già parlato di questo film, vero caso cinematografico di queste settimane negli Stati Uniti, che con soli 15.000 dollari spesi per una produzione fai-da-te, è riuscito a sbancare già nelle prime settimane i contatori dei botteghini USA, impressionando tutto il pubblico, addetti ai lavori compresi.

Perfino un nome di eccellenza, come quello di Steven Spielberg si è dichiarato molto impressionato dalla pellicola, sostenendo addirittura di non essere  riuscito ad arrivare al termine del film, per le scene e le atmosfere di terrore psicologico create dalla pellicola. Dalle prime immagini arrivate a noi con i trailer del film, riusciamo a carpire lo stile essenziale del girato, simile ad un amatoriale piuttosto che a una produzione commerciale ricca di strabilianti effetti speciali, ma forse per questo meno realistica e “spaventosa”, e comprendiamo come sia stato forte l’impatto generato sui spettatori d’oltreoceano.

Basso costo e alta tensione dunque, per una storia che vede protagonisti due sposini oggetto della terrorizzante attenzione di un malevolo demone determinato a manifestare la sua presenza nella casa da poco abitata dai due giovani. Tra rumori angoscianti e riprese di movimenti strani con telecamere nascoste, i protagonisti non avranno un minuto di pace, così come gli spettatori che resteranno bloccati sulla punta della poltrona del cinema.

Sul perchè questo genere di film piaccia tanto al pubblico, non sappiamo dare una spiegazione. Fatto sta che, come accadde per il caso analogo di The Blair Whitch Project, siamo di fronte a un prodotto a bassissimo costo che in pochi giorni di programmazione ha realizzato già incassi record.

Evidentemente la paura delle cose poco sondabili, come lo è il territorio del paranormale, ha una forza d’attrazione davvero molto forte sugli esseri umani, forza che viene enfatizzata proprio dalla formula rispolverata sapientemente dal regista Oren Peli: usare pochi mezzi tecnici per ottenere un potentissimo effetto verità.

Si consiglia la visione a persone poco impressionabili, o rischierete di dormire con le luci accese almeno per i prossimi due mesi.

Paola Ganci