Home Sport Calcio, Argentina – spari contro bus di tifosi: morto un 14enne

Calcio, Argentina – spari contro bus di tifosi: morto un 14enne

Grave episodio finito nel sangue in Argentina. Un bus di tifosi del Newell’s Old Boys è stato vittima di una sparatoria mentre stava tornando a casa, nella città di Rosario, dopo la partita disputata dalla loro squadra contro l’Huracan a Buenos Aires. Nell’autostrada che collega le due città, precisamente all’altezza di Las Flores, è avvenuto l’agguato che, secondo i testimoni, è stato effettuato con pistole semiautomatiche. Un giovane ragazzo di 14 anni è stato colpito alla testa da tre proiettili e dopo essere stato in fin di vita, è deceduto. Altri due tifosi, di 28 e 42 anni, sono rimasti feriti, ma non sono in pericolo di vita.

I media locali e le forze dell’ordine non sono ancora in grado di dire quale sia stato il motivo dell’aggressione. Potrebbe essere calcistico legato a rivalità, ma non sono escluse altre piste. Purtroppo questo non è il primo episodio di questo tipo in america latina, purtroppo non sarà l’ultimo. Tante volte paesi come Argentina, Brasile, Colombia e Uruguay sono stati teatro di vendette sportive e di rivalità che di calcistico hanno ben poco. E’ triste notare come ancora nel 2010, ci sono Governi incapaci di farsi sentire, ma soprattutto persone che non riescono a vivere lo sport come qualcosa che unisce e diverte anzichè dividere e odiare. Purtroppo, stavolta, è toccato ad un innocente ragazzino, che era andato semplicemente allo stadio, constatare questa terrificante realtà.

Giuseppe Greco