Home Esteri: Ultime notizie dal Mondo Australia: giornalista guarda foto ‘hot’ durante TG in diretta

Australia: giornalista guarda foto ‘hot’ durante TG in diretta

Un fermoimmagine del video incriminato, con Miranda Kerr nuda sullo sfondo

In Australia, durante l’edizione economica del TG di Channel 7, mentre l’analista Martin Lakos spiegava i tassi di cambio, in diretta televisiva dalla Macquarie Bank di Sidney, alle sue spalle il collega David Kealy, era intento in un’attività di tutt’altro genere, ignorando di essere in mondovisione. L’incauto analista stava infatti ‘ispezionando’ le foto sexy della bellissima modella australiana Miranda Kerr, la quale era ritratta seminuda, indossando solamente gli slip.

La figuraccia dura qualche secondo, poi il lussurioso voyeur viene tempestivamente avvisato e cambia subito l’immagine sullo schermo. Tuttavia è troppo tardi: la frittata è fatta.
Il video incriminato, caricato su Youtube in tempo reale, ha collezionato quasi un milione di click in pochi istanti. Nel breve filmato si vede un giornalista che parla in camera, mentre sullo sfondo numerosi display mostrano l’andamento degli indici, tranne uno. È quello di uomo sulla sinistra del teleschermo che prima si guarda intorno e poi apre una collezione di foto di ragazze in pose sexy.

Una pessima figura che avrebbe potuto costare all’impavido ‘guardone’ senza dubbio il licenziamento in tronco, se non fosse intervenuta la bellissima modella in persona, apparsa nelle foto galeotte, per salvarlo dalla gogna lavorativa. Miranda Kerr è scoppiata a ridere una volta appresa la notizia e così ha deciso di fare il possibile per evitare che un suo fan perda il lavoro. La top model di Victoria’s Secret ha subito preso contatto con la sede della Macquarie Bank, chiedendo clemenza per il suo passionale ammiratore.

Laura Bramwell, portavoce della società bancaria, ha raccontato che l’indagine interna aperta nell’immediato del fattaccio si è conclusa con la decisione di non stilare alcuna azione disciplinare.

Sperando che, in ogni caso, lo smanioso giornalista trovi momenti migliori dell’orario lavorativo per consultare siti così culturalmente ‘affascinanti’…

Emanuele Ballacci