Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia Cronaca: Ultime Notizie di Cronaca Ci vediamo brutti? Ecco cos’è l’anomalia cerebrale

Ci vediamo brutti? Ecco cos’è l’anomalia cerebrale

Capita fin troppo spesso di guardarsi allo specchio e non piacersi, trovandosi basiti dall’immagine che ci troviamo davanti, un’immagine che ci causa un forte disagio. Vedersi brutti non è solo una questione correlata alla paranoia, ma una vera e propria ossessione che causa ben altri problemi più gravi.
Chi può permetterselo decide di risolvere tutti i problemi chiedendo aiuto al chirurgo estetico, che purtroppo non riesce a risolvere nulla, ma ci consente di vederci diverse, senza capire che in realtà diventiamo bambole di plastica.

Questo tipo di “disagio” si chiama dismorfofobia, e le persone che ne sono effettivamente affette sono circa l’1-2% della popolazione mondiale. E’ una vera e propria patologia talmente grave che la maggior parte di queste persone tenta addirittura il suicidio!
Per riuscire ad arrivare a tale scoperta, sono stati analizzati 34 volontari, la metà era affetta da dismorfofobia e i restanti 17 erano sani: tramite una risonanza magnetica è stato studiato il meccanismo di reazione del cervello.
Lo studio consisteva nel porre tale persone davanti ad uno schermo sul quale venivano proiettate immagini di attori famosi affiancate alle foto di loro stessi.
In tutti coloro che soffrono di dismorfofobia il cervello dava messaggi anomali, segno di un disagio nascosto nel confronto.

Alessandra Battistini