Home Cultura Oggi al via il Carnevale di Venezia:in scena l’Arlecchino di Soleri

Oggi al via il Carnevale di Venezia:in scena l’Arlecchino di Soleri

Prende il via oggi il carnevale di Venezia edizione 2010. Ad aprire la storica manifestazione alle 9, sarà Carnivalia, il gioco ufficiale del Carnevale di Venezia 2010, organizzato da Sensation 6 sensi x 6 sestieri, in programma fino a martedì 16 febbraio. Un inizio tutto dedicato ai bambini: alle 21 grande attesa per lo spettacolo ‘Arlecchino servitore di due padroni‘.

Sarà Ferruccio Soleri, con il piu’ celebre Arlecchino ad aprire le danze di questo sabato sera da Piazza San Marco. A passare il testimone il premio Nobel per la letteratura Dario Fo, che l’anno scorso ha aperto la kermesse veneziana con Mistero Buffo, dunque un altro artista di assoluto rilievo nel panorama teatrale inaugurerà i dieci giorni di maschere, spettacoli, colori e musica. Per l’occasione, Ferruccio Soleri porterà in Piazza San Marco un adattamento realizzato ad hoc per il Carnevale a cura del Stefano De Luca.

Tratta da una delle più celebri commedie di Carlo Goldoni, ‘Arlecchino, servitore di due padroni’, portata in tournée da Strehler in tutto il mondo, è stato rappresentato finora nei teatri di 331 città (182 italiane e 149 di 32 Paesi di tutti i continenti). ‘La mia prima recita nel ruolo del protagonista Arlecchino risale al 28 febbraio 1960′, spiega Ferruccio Soleri. ‘Da allora ho recitato 2.064 volte: sono davvero felice, proprio dopo mezzo secolo, di portare in Piazza San Marco uno spettacolo che è nel cuore di milioni di spettatori di tutto il mondo’. Anche quest’anno dedicato ai cinque sensi (da cui il titolo Sensation), il Carnevale veneziano proseguirà per dieci giorni (fino al 16 febbraio) con 290 spettacoli, oltre 300 artisti, sorprendenti scenografie, percorsi ed eventi a tema in tutti i sestieri.

Da Cannaregio, il girone dei golosi dedicato al gusto con lezioni di cucina di grandi chef e specialità veneziane offerte dai ristoratori, a Castello, il sestiere del tatto che ospiterà un percorso al buio nato da un’idea dell’Istituto dei Ciechi di Milano (alle Corderie dell’Arsenale). A Dorsoduro sarà protagonista l’udito con concerti, dj set e una grande festa sabato 13 con, fra gli altri, Motel Connection, Albertino di Radio Deejay . Mentre Santa Croce sarà invaso di profumi di spezie e di cioccolato (l’olfatto) e San Polo ospiterà spettacoli di burattini, giochi e animazioni per “la gioia degli occhi” dei bambinini. Mente e centro nevralgico della festa, San Marco farà da sfondo agli eventi clou, come il corteo storico del Doge e della Doganessa (il 7), ma anche il trasgressivo e divertente concorso tra Drag Queen, che il 12 (dalle 21 alle 23) si sfideranno a colpi di makeup e paillettes.

La Fenice sabato 13 aprirà le porte al Gran Ballo della Cavalchina, evento mondano ispirato alle feste di corte del ‘700, con dame, cavalieri, sete, velluti, parrucche, crinoline… Sempre il 13, Palazzo Pisani Moretta sarà la cornice di una delle feste più sontuose ed esclusive del Carnevale veneziano e non solo: Il Ballo del Doge, ideato nel 1993 dalla stilista e costumista Antonia Sautter e da allora frequentato da capi di stato e personaggi del jet set internazionale. Grande attesa, infine per le due feste Neo Burlesque che il 12 e il 13 animeranno le prestigiose sale di Palazzo Grassi, sede della collezione d’arte di Francois Pinault.

Eleonora Teti