Allergia al latte vaccino in età pedriatica

ULTIMO AGGIORNAMENTO 1:18

Una delle intolleranze più diffuse tra i bambini, è l’ allergia alle proteine del latte vaccino.

L’unico metodo sicuro per identificare questo tipo d’intolleranza è divulgato dal V Meeting di Allergologia Pediatrica: il cosiddetto “test di carico”, costituito da una doppia fase d’azione, durante le quali: nella prima viene tolto il latte al bambino sospetto di APLV, per poi in caso di remissione dell’intolleranza, verificare con un test la riacutizzazione, che se positiva, accerterebbe la diagnosi.

L’iter seppur complesso, è l’unico modo per accertare veramente l’intolleranza, semmai il problema di questo procedimento risiede nel suo rigore, infatti bisogna che il medico ed i genitori siano costanti nelle fasi e non tralascino nessun passaggio, perché il test sia realmente attendibile.

L’allergia alle Proteine del Latte Vaccino (APLV) è una patologia abbastanza frequente in età pediatrica, che può svilupparsi in periodi differenti a seconda dell’alimentazione, ossia in base al fatto che il bimbo prenda latte materno o artificiale.

Al congresso a cui hanno partecipato ben 800 pediatri di 34 Paesi, si sono volute dare delle linee guida a livello internazionale sul trattamento e la cura di quest’intolleranza, che troppo spesso viene risolta eliminando il latte di mucca sostituendolo con quello di soia.

Il documento, redatto nel corso del meeting, è nato grazie alla spinta della World Allergy Organization, in seguito a un lungo studio condotto principalmente dal primario dell’ospedale Macedonio Melloni di Milano, Alessandro Fiocchi.

Lo scopo è quello di evitare che il medico possa dare una diagnosi senza aver effettuato gli esami, ricorrendo in questo modo ad una immotivata eliminazione del latte vaccino dall’alimentazione del piccolo.

Inoltre, in questo documento viene ufficialmente esclusa la possibilità di sostituire il latte di soia a quello vaccino, poiché esso potrebbe far sorgere altri tipi di intolleranze.

g.

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!