Home Sport Calcio, Juventus-Zac è ottimista: “Siamo in crescita”

Calcio, Juventus-Zac è ottimista: “Siamo in crescita”

Nemmeno contro il Livorno la Juvenntus è riuscita a vincere. Anzi, più di una volta ha rischiato di capitolare. Ma Zaccheroni non sembra affatto preoccupato. Per l’ex tecnico di Milan e Inter la rincorsa alla zona Champions non è utopia. Sarà, ma giocando così, la cosa più probabile sembra una salvezza tranquilla…

“La corsa alla Champions si deciderà solo all’ultima giornata – ha detto Zac ai microfoni di Sky – tolte le prime tre c’è bagarre. Ovviamente nella corsa bisogna comprendere il Palermo ma anche noi e la Fiorentina che siamo più indietro”.

“Veniamo da un periodo difficile – ha spiegato ancora Alberto Zaccheroni – e dobbiamo rimediare. A Livorno però non era facile, quella di Cosmi è una squadra brava a far giocare male gli avversari. Noi abbiamo sbagliato tanto ed inoltre non possiamo permettere a Filippini di segnare di testa con i corazzieri che abbiamo. La volontà non ci manca, è che sbagliamo troppo per strafare”.

Secondo il tecnico bianconero, gran parte dei problemi è legata alle tante, troppe assenze. Fondamentale, in questa ottica, il ritorno in campo di uomini importanti: “La classifica non è da Juve ma presto recupereremo Sissoko e Marchisio, a centrocampo faccio fatica a trovare uomini siamo in emergenza. Il centrocampo è il nostro grande problema, la crescita però c’è stata, due settimane fa questa gara l’avremmo persa”.

Secondo Zac, la classifica in questo periodo non ha molta importanza, meglio pensare al futuro. Il tecnico sembra addirittura ottimista: “Siamo fuori dal quarto posto ma vogliamo esserci al momento giusto. Amauri non ha mai tirato? Non siamo mai arrivati a crossare sul fondo, così lui fa troppa fatica. Da Diego mi aspetto che parta dietro le punte ma che poi entri dentro e faccia anche dei goal, a Melo ho detto che se vene sempre ammonito nel primo tempo difficilmente finirà una gara”.