Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia Cronaca: Ultime Notizie di Cronaca

Patrizia (D’Addario) si pente e vuole tornare una “plebea”

CONDIVIDI

“..finalmente riprendere a fare la vita d’artista”. E’ questo il desiderio di Patrizia D’Addario, grande “accusatrice” del Presidente del Consiglio e protagonista quasi assoluta della vita politica e gossippara del Bel Paese.

La tensione per la “escort nazionale” è  ormai troppa, e forse non poteva essere altrimenti trovandosi a vivere in un mondo molto più grande di lei. Il suo registratore non è bastato per tenersi fuori dai guai, anzi, proprio quel piccolo strumento ha contribuito probabilmente ad aumentarli.

“Assolutamente no, non lo rifarei. Con tutto quello che ho passato e che sto passando ancora… Potete pure controllare nella mia borsa: non ho più nemmeno il registratore che accendevo sempre ad ogni incontro”.

Bisognerebbe capire se è abitudine di tutte le escort girare con un registratore addosso e accenderlo sempre o se sia una caratteristica esclusiva  fornita dall’azienda “D’Addario“. Certo, questo non scagiona Berlusconi dall’aver portato alcune ragazze a Palazzo Grazioli, ma complotto o meno, probabilmente “l’aspirante Patrizia( nel senso di ricca)” qualcosa da guadagnarci l’aveva visto.

A proposito di soldi la discussa escort nega anche tutta la vicenda del presunto milione di euro in banca: “Non si tratta di un milione di euro ma di una somma di molto inferiore ed il libretto è intestato non solo a me ma anche a mia madre e ad altri miei familiari. Quei soldi sono il risultato della vendita di alcuni immobili oltre che della mia attività. Non ho mai nascosto di fare la escort”.

Non così Panorama :”un gruzzolo non lontano da 1 milione di euro che sarebbe affluito negli ultimi mesi” e, secondo il settimanale della Mondadori “in Procura sospettano che tutti quei soldi possano essere il premio per il ruolo recitato in questi mesi, quello di nemica giurata del premier”.

Comunque siano andate le cose è certo che ora la D’Addario probabilmente strumetalizzata  anche per fare campaga elettorale, sia tra due fuochi, o meglio uno e mezzo; da una parte la si attacca, dall’altra si fa molto di meno per difenderla. Chiunque abbia ragione ad andarci di mezzo sarà forse lei, anello debole di una gigantesca catena; il rischio è che gli anelli forti della suddetta catena prima o poi, magari anche involontariamente, la schiaccino. 

A.S.

Comments are closed.