Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia Cronaca: Ultime Notizie di Cronaca

Pomezia: muore schiacciato da due auto

CONDIVIDI

E’ di poche ore fa la notizia della morte di un uomo di 49 anni, avvenuta questa notte poco dopo le 3 nei pressi dell’areoporto militare di Pratica di mare (Pomezia). Fermatosi per un guasto alla macchina, aveva chiamato la moglie  che l’aveva raggiunto poco dopo per farsi aiutare e mentre cercava di collegare alcuni cavetti tra le due auto, un’altra macchina è sopraggiunta ed ha travolto l’uomo.

Per la vittima, rimasta schiacciata, non c’è stato niente da fare; la moglie si è salvata gettandosi in una cunetta a bordo strada ed il conducente senegalese che era nella terza macchina, rimasto illeso, pare sia risultato negativo al test dell’etilometro ma abbia contemporaneamente ammesso di andare a forte velocità.

Tragedia simile è avvenuta anche sabato sera ad Artena (Roma), dove una famiglia di madre, padre e figlio, tornando dal supermercato, è stata travolta da un furgone bianco al chilometro 5 e 900 di via Ariana. Distrutta completamente l’utilitaria sulla quale viaggiavano i tre, il padre è morto sul colpo mentre i due adolescenti romeni che erano nel camioncino sono fuggiti a piedi. Uno dei due è stato arrestato alla stazione Termini, mentre cercava di prendere un treno per Ladispoli. Ancora gravi le condizioni del piccolo e della madre.

Si ripresenta così il problema della sicurezza in strada, tema sul quale spesso si esercita una profonda demagogia, quando poi la  condanna unanime arriva sempre dopo che si sia verificata qualche tragedia. E pensare che solo lo scorso 11 ottobre in Via dei Cerchi a Roma si era svolto un incontro (“Io dissuado”) con la partecipazione della Fondazione ANIA per la Sicurezza Stradale ed i ragazzi dei Papaboys, per lottare contro gli scenari di morte causati da comportamenti che violano il Codice della strada. Forse le parole ancora una volta non bastano o forse c’è davvero bisogno di una prevenzione attiva, pratica, efficace, insieme all’aiuto di leggi radicali. Forse però nessuna legge è migliore del buonsenso e della coscienza.

Sara Pastore