Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia Cronaca: Ultime Notizie di Cronaca

Taranto: avvelenato e ucciso a colpi di chiave inglese dal figlio 38enne

CONDIVIDI

Una morte atroce, perpetrata in modo diabolicamente violento, senza un minimo di pietà. A perdere la vita Biagio Nicolardi, 54 anni, residente a Rocca Forzata; ad ucciderlo il figlio Michele che pare soffrisse di disturbi psichici. Una serie innumerabile di violentissime coltellate e infine colpi alla testa con una chiave inglese fino a fracassare il cranio: tutto sotto gli occhi della moglie impotente e colta poi da malore. 

Michele, presunto omicida, è in stato d’arresto: i carabinieri l’hanno trovato accanto al cadavere del padre. A dare l’allarme è stato l’altro figlio, il quale, scoperto l’accaduto, ha prontamente dato l’allarme. Da un esame sommario effettuato dai militari e dal medico legale, si è evinto che l’omicida ha continuato ad infierire sull’uomo anche dopo la morte. 

Da quanto ricostruito, Michele avrebbe innanzitutto cercato di avvelenare il signor Rocco, mischiando al cibo presente nel piatto del padre l’intero flacone di medicinali con cui regolarmente curava lo stato depressivo in cui versava. Il padre, sentendosi male e capendo il responsabile di quanto accaduto, si sarebbe arrabbiato con il figlio, aggredendolo verbalmente. Da questo sarebbe scaturita la furia omicida di Michele.

Già disposta l’autopsia a cura del medico legale Marcello Chironi.

Valeria Panzeri