Home Spettacolo

“Amici”: i discografici hanno scelto, ora tocca ai ragazzi

CONDIVIDI

 

Appena 24 ore fa, nel corso della quarta puntata del serale di Amici, abbiamo assistito all’apertura delle buste contenenti le scelte dei discografici. Grande emozione per Emma scelta da ben tre case discografiche e Pierdavide che dimostra di essere il cantante più voluto di quest’edizione: il suo nome era scritto addirittura dentro quattro buste.

Tra le tante emozioni che ci ha riservato il quarto appuntamento speciale di Amici, quella più attesa e importante, almeno per il futuro dei cantanti, è stata l’apertura della famose ‘buste’, all’interno delle quali ogni casa discografica coinvolta nel programma designava i nomi dei ragazzi meritevoli di essere messi sotto contratto.

E non ha certo stupito il fatto che Loredana Errore sia stata ‘opzionata’ dalla Sony (l’etichetta che ha prodotto con fortuna Alessandra Amoroso). Fin dall’inizio Rudy Zerbi non aveva nascosto il suo interesse per la cantante siciliana, e la collaborazione di Biagio Antonacci, artista legato alla Sony, autore e duettatore di Loredana in Ragazza Occhi Cielo, lasciavano veramente pochi dubbi (tra l’altro pare che Biagio Antonacci si sia proposto come produttore, autore e regista dei suoi videoclip).

Ampiamente prevista anche la scelta della Sugar su Enrico, con la quale pare sia già stato sotto contratto, mentre, a sorpresa, la casa discografica di Caterina Caselli è stata anche l’unica a proporre un progetto al tanto amato tenore Matteo.

Pioggia di consensi invece per Emma e Pierdavide, i due cantanti della squadra bianca. La bionda cantante salentina dovrà scegliere a chi affidarsi  tra Warner, produttrice Marco Carta, Universal e la Emi.
Il cantautore pugliese avrà ancora più l’imbarazzo della scelta, essendo riuscito a conquistare ben 4 case discografiche: Sony, Universal, Warner e Emi (casa discografica di Valerio Scanu con il quale Pierdavide ha collaborato per Sanremo).

Come ricordato da Maria, i ragazzi avranno ora modo di leggere e decidere al quale progetto vorranno aderire e poi…chi vivrà vedrà.