Home Spettacolo Gossip Fabrizio Moro dopo Sanremo canterà a bordo della nave “Msc Splendida”

Fabrizio Moro dopo Sanremo canterà a bordo della nave “Msc Splendida”

Viaggiare in crociera, può risultare alquanto rilassante e piacevole, a maggior ragione se il viaggio verrà accompagnato dalla buona musica. A bordo della nave Msc Splendida, oltre ai passeggeri ci sarà spazio anche per alcuni nomi noti della musica italiana, tra cui Arisa e Orietta Berti. Ultima new entry nella lista delle stelle della musica, è il giovane Fabrizio Moro, il cantautore romano che presto lo vedremo calcare nuovamente il palcoscenico dell’Ariston in occasione dell’importante manifestazione canora di Sanremo.

In attesa del Festival, Moro si cimenterà in una sua esibizione, sul palcoscenico del teatro di bordo, l’“Avanguardia” sulla nave Msc Splendida che prenderà il largo il prossimo 7 maggio da Roma e l’8 da Genova alla volta di Marsiglia, Barcellona, Tunisi, La Valletta, Taormina, per poi rientrare nelle città di partenza dopo una settimana.

Un’esperienza unica per tutti quelli che avranno voglia di dedicarsi o regalare una vacanza, contornata dall’intrattenimento musicale di grandi ospiti.

Tornando a Fabrizio Moro, come avevamo annunciato lo vedremo resto calcare il palco più celebre d’Italia, esibendosi con la sua “Non è una canzone”. Per il giovane romano, Sanremo rappresenta un’ottima vetrina che, si augura, lo aiuterà a portargli tanti concerti. Per lui, gli spazi in Italia destinati a giovani cantautori si sono ridotti sempre di più, e il Festival della canzone italiana potrebbe rappresentare un’ottima occasione per tornare a mettersi in ballo, senza la presunzione di vincere, ma di farsi sentire.

Nel 2007 Moro ha attraversato da vincitore l’Ariston, con la canzone “Pensa”, accaparrandosi il primo posto nella categoria Giovani, per poi ritornare l’anno successivo con “Eppure mi hai cambiato la vita”, guadagnandosi un meritatissimo terzo posto. Ma è con il pezzo che presenterà tra qualche giorno, che Moro sente di partecipare per la prima volta al Festival con un brano che lo rappresenta davvero, un brano da lui stesso e da molti considerato anticonformista e controcorrente: “E’ uno sfogo che manifesta la voglia di riprenderci in mano la vita, troppo vincolata dagli stereotipi imposti dal sistema”.

In attesa di rivederlo prima sul palcoscenico dell’Ariston e poi a bordo della nave Msc Splendida, non ci resta che mandare un grande in bocca al lupo a Fabrizio!

Emanuela Longo