Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia Cronaca: Ultime Notizie di Cronaca Minori fuori controllo nel Web, contenuti sexy e troppa libertà

Minori fuori controllo nel Web, contenuti sexy e troppa libertà

L’8% di minori tra i 15 e i 17 anni che usa Internet mette in rete proprie foto nude o sexy, ma il dato potrebbe essere basso ed avere una stima molto superiore. Il primo invio di immagini con riferimenti sessuali avviene tra i 10 e i 14 anni, per il 47% dei pre-adolescenti e adolescenti italiani. E il 14% dichiara di scambiare immagini di nudo per ricevere regali. Sempre per la Giornata dedicata dalla Commissione Europea all’uso sicuro e responsabile delle nuove tecnologie fra i giovani, parte oggi la Campagna Posta con la Testa e iniziative di sensibilizzazione in molte città italiane. Nella rete i giovani pre-adolescenti e adolescenti italiani portano tutto il loro mondo, a 360 gradi. Senza risparmiarsi nessuna esperienza, pur in bilico e rischiosa: dall’inviare foto e immagini di sè nudi, a uscire con persone conosciute in Internet ad avere rapporti sessuali con qualcuno contattato in rete.

L’adescamento in chat infatti ha portato a veri e propri casi di violenza come ad Ascoli Piceno. Spiega Marco Cervellini della Polizia Postale: “I genitori hanno sostituito la baby sitter o i nonni col computer e i ragazzi finiscono per ‘navigare’ anche fino a 6-8 ore al giorno, in questo modo rischiano di perdere contatto con la realtà e compromettere la loro capacità nei rapporti interpersonali”.

Quindi vi è una situazione di isolamento che porta questi giovani ad interagire solo e sempre più virtualmente perdendo il contatto reale con amici e parenti. Continua Cervellini : “Meglio non installare il computer nella camera dei ragazzi, finiscono per navigare anche di notte, in maniera ancora più incontrollata”.  Il 63% dei teenager europei sono stati contattati online da sconosciuti (il 73% in Italia), con il 46% dei ragazzi che, spinto dalla curiosità ha risposto a persone non fidate, per cogliere le potenzialità di rischio della situazione.

I social network come Facebook, Netlog, Twitter ,Myspace ed altri sono sotto il mirino di queste nuove e future restrizioni. Il web è partito come nuova frontiera di libera divulgazione di qualsiasi contenuto, questo ha contribuito a rendere ad informatizzare la società. Ora però tutta questa libertà andrà rivista e regolamentata prima di incappare in ulteriori problematiche già in atto.

PB