Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia Cronaca: Ultime Notizie di Cronaca

Notte milanese: tentato omicidio di un Clochard

CONDIVIDI

Milano, 9 febbraio. Era un senzatetto e senza nome, e da tempo abitava in una di quelle vecchie cabine telefoniche che non usa più nessuno. E’ stato trovato gravemente ferito, la notte passata, nel capoluogo lombardo. A quanto pare l’uomo è stato colpito ripetutamente con un tubo di ferro, ed ora è in gravi condizioni in ospedale, in attesa che si sappia se potrà cavarsela.

Il pestaggio è avvenuto intorno alle 3.30 nel quartiere Ticinese, un quartiere mondano, generalmente abbastanza trafficato di sera. Le accuse per gli ignoti che hanno compiuto l’assurdo atto, sono di tentato omicidio, probabilmente con ogni aggravante del caso, come quella dei futili motivi.

Tentato omicidio compiuto senza scopo di rapina, probabilmente in qualche raptus di puro desiderio di violenza su persona che, si prevedeva, non può giuridicamente avanzare pretese a sua difesa. Ovviamente, invece, è lo Stato ad intervenire, e chi crede nel senso collettivo di civiltà che di uno Stato libero fa parte, dovrebbe sperare che si impieghi ogni mezzo per arrivare a capo del misterioso caso.

Sono all’opera gli uomini dell’Arma dei Carabinieri, che stanno già scandagliando le possibili ipotesi del caso, e stanno raccogliendo testimonianze nel quartiere che solitamente la sera si accende di vita notturna, ma che intorno alle 3 dell’alba di questa mattina, probabilmente, trattandosi di un post-lunedì sera, si era già comprensibilmente trasformato in un silente deserto. Ma a parlare saranno, si può ben sperare, le riprese delle telecamere della zona, ora al vaglio degli inquirenti.

Sono già riusciti, i Carabinieri al lavoro sul caso, ad identificare il nome ormai in disuso dell’uomo, Alfredo Mora, 65 anni. La testa del malcapitato è stata fratturata in più punti, per cui le speranze ora rimaste sono pochine, per un caso che non dovrà, c’è da sperare, concludersi così.

L’arma del delitto, il tubo di ferro, è stata trovata in terra sporca di sangue vicino al corpo. Secondo le ipotesi investigative formulate dai Carabinieri, l’uomo sarebbe stato colpito di sorpresa, forse nel sonno dal momento  che non ci sono segni di colluttazione. Ma non sappiamo se lo stato di debolezza del clochard non potesse comunque consentirgli di difendersi disarmato come era.

Al Policlinico le diagnosi sono di frattura scomposta del cranio ed emorragia cerebrale, ed ora si trova in rianimazione, in prognosi riservata. Il senzatetto era incensurato e conosciuto in zona dagli abitanti. Era  definito come un tipo tranquillo. Il ritrovamento è avvenuto poco dopo le 4 da parte di un addetto alla pulizia delle strade, che arrivando in Piazzale Cantore si è insospettito nel vedere il suo corpo ancora per metà dentro e per l’altra metà fuori dalla cabina telefonica. Era ancora vestito ed aveva i documenti e gli effetti personali addosso.

Sandra Korshenrich