Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia Cronaca: Ultime Notizie di Cronaca Torino: omicidio per rapina da 900 euro, due fermi

Torino: omicidio per rapina da 900 euro, due fermi

Torino, 8 febbraio. Due cittadini rumeni, un ragazzo e una ragazza di 25 e 23 anni sarebbero gli assassini di Domenico Trichilo, l’uomo di 79 anni che è stato aggredito rientrando nell’androne del palazzo in cui abitava per esser rapinato dei 900 euro appena prelevati in un bancomat vicino casa. Dopo alcuni giorni di lenta agonia, non è stato possibile evitare la morte all’anziano signore, che la scorsa domenica è deceduto. I due giovani sono stati identificati oggi, e rintracciati a Torino.

Abitava in via Daun, Domenico Trichilo, nel quartiere Borgo Vittoria. La triste scoperta è stata fatta dalla figlia Paola, scesa nell’androne a causa del trambusto che aveva sentito da giù.

Ad incastrare i colpevoli del meschino furto conclusosi davvero male, le immagini delle telecamere di sicurezza dell’istituto bancario in cui il malcapitato aveva effettuato il prelievo. Evidentemente infatti, i due ragazzi lo hanno adocchiato di fronte all’istituto bancario, e lo hanno poi seguito da lì fino al rientro in casa, aggredendolo non appena la più solitaria situazione dell’anziano signore ha reso facile il da farsi.

Ci sarebbero anche alcune testimonianze ad inchiodare i due ragazzi rumeni, probabilmente riguardanti l’inseguimento improvvisato e fin troppo appariscente. Un lavoro non certo da professionisti, che nella realtà del Torinese (e non solo), ha luogo molto spesso concludendosi chissà quante volte in maniera meno clamorosa e meno tragica, per cui molti casi non vengono neppur perseguiti dalle forze dell’ordine, per mancanza di denuncie.

Chissà quante volte, infatti, quotidianamente avvengono piccoli e medi furti che, non avendo altro esito che la perdita di non moltissimo denaro, non hanno una grande eco pubblica, ed in molti casi si rinuncia anche a sporgere denuncia, consapevoli del fatto che, tanto, in assenza di vittime non è che la Giustizia segua un corso tale per cui qualcuno possa riottenere i proventi di una piccola rapina. L’aggressione è infatti avvenuta in pieno giorno, quasi i due fossero tranquilli e avvezzi a compiere quello che forse in alcune realtà urbane è per qualcuno il suo normale tran tran lavorativo.

Sandra Korshenrich