Home Cultura Anche Bob Dylan alla Casa Bianca per il Movimento per i Diritti...

Anche Bob Dylan alla Casa Bianca per il Movimento per i Diritti Civili

Il Presidente Barack Obama e la moglie Michelle

Febbraio è il mese in cui l’America celebra la storia della comunità afroamericana.

In occasione dell’evento, che con Barack Obama Presidente assume particolare rilevanza, alla East Room della Casa Bianca ieri sera è stata presentata la colonna sonora del Movimento per i Diritti Civili degli anni ’60.

I cantastorie della serata sono stati il cantautore Bob Dylan e Joan Baez, figlia di immigrati, che hanno intonato uno dei suoi pezzi più famosi.

Il coro era formato dagli storici Blind boys of Alabama, Nathalie Cole, Jennifer Hudson, Smokey Robinson, Seal e John Legend e lo stesso Presidente degli Stati Uniti si è unito in coro al loro fianco. Inoltre l’attore Morgan Freeman (reduce dall’interpretazione cinematografica di Nelson Mandela) e Robert De Niro hanno letto dei brani famosi facenti parte dei discorsi della battaglia per i diritti civili.

Il Presidente Barack Obama ha voluto ricordare soprattutto la marcia su Washington tenutasi nel marzo 1963, cui partecipò Martin Luther King la presenza di Bob Dylan e Joan Baez. “Senza queste battaglie oggi non sarei qui alla Casa Bianca”, ha detto.

E ancora: “Il movimento per i diritti civili fu sostenuto dalla musica. Fu portato dagli spirituals con le parole della Bibbia. Fu reso più agguerrito dalle canzoni di protesta che parlavano delle cose sbagliate da cambiare. Gli artisti folk lo diffusero, tra loro una newyorkese figlia di immigrati e un cantastorie del Minnesota” ha sottolineato il Obama nel suo discorso.

Martina Guastella