Audi A1 la punta di diamante

Audi A1I fari spiccatamente tridimensionali hanno un look molto particolare. Il bordo inferiore sembra un’onda; il bordo superiore è delimitato dal cofano motore. Le luci diurne sono di serie, come in ogni Audi. Nei fari xeno plus, disponibili a richiesta, la luce viene generata da LED e irradiata mediante fibra ottica.

Sportività, precisione e freschezza: queste caratteristiche contraddistinguono anche gli interni della A1. Nel disegnare la plancia elegantemente slanciata, i designer si sono ispirati alle superfici portanti degli aerei; le quattro bocchette di
ventilazione circolari, molto sporgenti, ricordano le turbine di un jet.

La punta di diamante della gamma A1 è il sistema di navigazione MMI plus: una centrale multimediale high-end che
rappresenta il punto di riferimento nella classe delle compatte. È formato da quattro componenti principali: l’unità
principale (Main Unit) con disco fisso da 60 gigabyte, l’unità radio (Radio Unit), il terminale di comando MMI e il monitor a colori.

Il sistema di navigazione MMI plus può memorizzare fino a 20 gigabyte di file musicali. Mediante un’interfaccia Bluetooth collega comodamente i lettori portatili moderni e l’“Audi music interface” (AMI). È dotato, inoltre, di un lettore per DVD audio e video e di un sistema intelligente di comandi vocali che permette al guidatore di pronunciare l’indirizzo di navigazione completo senza dover scandire le parole facendo delle pause tra l’una e l’altra.

Ribaltando gli schienali dei sedili posteriori il volume del bagagliaio aumenta a circa 920 litri con carico fino al tetto. Due nottolini servono a sostenere il piano di carico quando lo si solleva.

Tutti i motori sono dotati di iniezione diretta e sovralimentazione Turbo. Insieme alle tecnologie del sistema d’efficienza modulare Audi, la strategia del downsizing permette di raggiungere valori notevoli di potenza con consumi minimi

Anche un’altra tecnologia del sistema d’efficienza modulare Audi è di serie in tutti e quattro i motori: il sistema Start &
Stop. Se la leva del cambio è in folle e non è premuto il pedale della frizione, a vettura ferma spegne il motore, per poi
riavviarlo nuovamente in modo silenzioso, confortevole e rapido al successivo innesto della frizione.

Il cambio S tronic a sette rapporti, che approssimativamente pesa solo 70 chilogrammi, ha contribuito a ridurre il peso complessivo della vettura. Le sue due frizioni sono a secco; l’assenza di un sistema d’alimentazione dell’olio aumenta quindi ulteriormente il rendimento già elevato del cambio.

Per cambiare le marce del cambio S tronic a sette rapporti, il guidatore può agire sull’apposita leva a impulsi oppure
utilizzare i bilancieri al volante (optional), come in una vettura sportiva. Inoltre, sono disponibili due modalità
completamente automatiche.

Riccardo Basile