Home Sport Calcio, Thuram è duro: “L’ Italia è razzista”, insorge Frattini: “Thuram? Non...

Calcio, Thuram è duro: “L’ Italia è razzista”, insorge Frattini: “Thuram? Non so chi sia”

L’ ex difensore della Juventus e della nazionale transalpina di calcio Lilian Thuram, primatista assoluto con 142 presenze indossando la maglia francese, a Parigi non le manda a dire ed in occasione della presentazione ufficiale del suo libro “Le mie stelle nere” ha commentato in modo severo e con tono di denuncia le provocazioni e le frasi discriminatorie ed offensive di cui l’ attaccante nerazzurro Mario Balotelli è stato più volte vittima da parte di varie tifoserie e non solo quella juventina.

L’ ex giocatore del Barcellona, Monaco e Parma definisce inaccettabili questo tipo di comportamenti a sfondo razzista e sostiene che il razzismo presente nel mondo del calcio rispecchia a pieno l’ indole discriminatoria che affligge la società italiana:

“In Italia c’è razzismo, la società italiana è razzista. Il razzismo che c’è nel calcio italiano è il razzismo che c’è nella società. La cosa drammatica è che si invertono il ruoli; invece di comprendere la sofferenza enorme di questo giovane lo si obbliga a scusarsi per la sua reazione. Balotelli va difeso, ha bisogno d’aiuto, non è lui che ha un problema, semmai sono gli altri che ce l’hanno. Nel calcio c’è razzismo, eccome. Spero che Balotelli un giorno giocherà per la nazionale italiana”.

Non si è fatta attendere la pronta risposta del Ministro degli Affari Esteri Franco Frattini, che dopo un convegno della Confcommercio nella capitale spiega come il pensiero di Thuram sia del tutto infondato e bugiardo: “Non so chi sia questo giocatore che ha criticato l’Italia, ma tutto si può dire all’Italia tranne di essere un Paese razzista. L’Italia è il Paese che più di ogni altro in Europa ha salvato vite umane nel mare Mediterraneo”.

Gionata Cerchiara

Comments are closed.