Home Esteri: Ultime notizie dal Mondo

Elezioni in Ucraina: Yanukovych esorta la Tymoshenko a lasciare

CONDIVIDI
Viktor Yanukovych e Yulia Tymoshenko

Viktor Yanukovych, il vincitore delle recenti elezioni presidenziali in Ucraina, ha invitato la sua rivale ad abbandonare le proteste e a dimettersi dalla carica di Primo Ministro.

Il partito di Yulia Tymoshenko si è detto determinato a contestare in tribunale i risultati della consultazione elettorale di domenica, e vuole il riconto dei voti in alcune località.
Ma gli osservatori internazionali hanno sancito la correttezza delle procedure elettorali.
Sono state finalmente contate tutte le schede, dalle quali risulta che Yanukovych ha vinto con un margine del 3,48% rispetto alla sua avversaria politica.

“Ho invitato il Primo Ministro a rassegnare le dimissioni e ad andare all’opposizione“, ha detto il neo-eletto Presidente in un comunicato sul sito del suo partito.
“Ricordo alla signora Tymoschenko che la base della democrazia consiste nella volontà del popolo. I leader democratici accettano sempre i risultati delle elezioni. Il Paese non ha bisogno di una nuova crisi.

L’Ucraina è rimasta in una situazione di stallo politico per diversi anni, che l’ha indebolita nella sua capacità di affrontare una grave crisi economica come quella attuale.
Gli analisti dicono che se la candidata sconfitta alle presidenziali decidesse di lanciare una sfida a Yanukovych, ciò non farebbe altro che protrarre il periodo di instabilità.
Con la Tymoschenko ancora a capo del governo, la situazione di stallo è destinata a continuare. Il nuovo Presidente filo-russo ha detto di voler formare una nuova coalizione, e potrebbe a breve indire nuove elezioni per il rinnovo del Parlamento.

La Tymoschenko non ha diffuso alcun comunicato da domenica notte, lasciando confusione riguardo la sua posizione e i corrispondenti dicono che è sotto forti pressioni affinchè accetti il responso delle urne.
L’Unione Europea e gli Stati Uniti hanno approvato la gestione delle elezioni, è la Russia si è congratulata con Yanukovych per la vittoria.
Circa il 4% dei votanti ha votato contro entrambi i candidati. L’affluenza alle urne è stata del 69% circa.

Sulle strade della capitale, Kiev, si sono radunati i sostenitori del neo-Presidente, che sperano di dare l’ultimo addio alla Rivoluzione Arancione.
Yanukovych era stato dichiarato vincitore nelle elezioni del 2004, con il solo risultato poi di vedersi il voto annullato per brogli, in seguito alla rivolta Arancione della Tymoschenko.

Ivan Rocchi