Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia Cronaca: Ultime Notizie di Cronaca G8 Maddalena: appalti truccati. Bertolaso indagato per corruzione

G8 Maddalena: appalti truccati. Bertolaso indagato per corruzione

Guido Bertolaso tra gli indagati nell'inchiesta sugli appalti truccati del G8 a La Maddalena

Guido Bertolaso, direttore del dipartimento della Protezione Civile sarebbe indagato per corruzione, nell’ambito di un inchiesta condotta dalla magistratura di Firenze legata alla gestione degli appalti del G8 che si sarebbe dovuto svolgere a La Maddalena. Bertolaso, in una nota in merito alla questione, ha dichiarato: “Per non intralciare l’operato degli organi inquirenti, ho immediatamente messo a disposizione del presidente del Consiglio tutti i miei incarichi”. I carabinieri del Ros, in seguito a diverse ordinanze di custodia cautelare emesse dalla Procura di Firenze, avrebbero arrestato stamane anche altre persone, tra cui Angelo Balducci, presidente del Consiglio superiore dei lavori pubblici del ministero delle Infrastrutture,  ed eseguito delle perquisizioni nella sede del Dipartimento della Protezione civile a Roma.

Balducci, prima di diventare la massima autorità istituzionale in tema di gestione dei lavori pubblici, fu nominato con un ordinanza della Protezione Civile del 2008 soggetto attuatore delle opere per il G8 alla Maddalena; inoltre in Sardegna, come in Lazio, era provveditore alle opere pubbliche. In passato aveva ricoperto incarichi relativi al 150/o anniversario dell’Unità d’Italia e per la ricostruzione del teatro Petruzzelli di Bari.

L’inchiesta sarebbe partita da un’intercettazione telefonica del 9 agosto 2008 a Marco Casamonti, 43 anni, architetto e fondatore dello studio Archea; la magistratura del capoluogo toscano avrebbe voluto accertare delle presunte irregolarità relative alla trasformazione urbanistica dell’area di Castello a Firenze, la cui realizzazione sarebbe stata definita da degli accordi sottobanco stretti dalla Fondiaria-Sai del noto imprenditore Salvatore Ligresti e due assessori della precedente giunta comunale. “Ci hanno chiamato per dare una mano per i progetti del G8 all’isola della Maddalena», dice Casamonti, «perché stanno facendo i lavori e sono nella cacca più nera. Perché hanno dato incarico agli architetti di Berlusconi che non sono in grado…». Dalle parole espresse dall’architetto nell’intercettazione trapelano delle considerazioni che certo non fanno pensare ad una corretta gestione degli appalti basati sulla corretta e leale concorrenza fra le imprese.

Daniele Vacca