Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia Cronaca: Ultime Notizie di Cronaca

Rissa alla Camera tra deputati dell’Idv e della Lega

CONDIVIDI

Seduta sospesa oggi alla Camera, in seguito all’aggressione da parte di un deputato della Lega nord a danno di Fabio Evangelisti, il quale aveva dato delle “scimmie” ai membri del partito del Carroccio.

La colluttazione è stata piuttosto difficile da sedare; pare infatti che dopo la richiesta di dimissioni del ministro Zaia fatta dal deputato dell’ Idv, quest’ultimo si sia ben difeso tirando calci e pugni. Montecitorio si occuperà giovedì della vicenda.

Tutto è nato subito dopo la “triplice bocciatura” di maggioranza e Governo, relativa al disegno di legge sul sostegno all’agricoltura. Il deputato dell’Italia dei Valori ha allora preso la parola dicendo: “Se il ministro Zaia avesse un pò di dignità si dimetterebbe”.

Reazione immediata da parte dei deputati della Lega: Gianluca Buonanno e Fabio Ranieri si sono avventati sull’ Evangelisti che ha ripetutamente mimato il gesto della scimmia, strascico tra l’altro di una polemica nata nel pomeriggio su una mostra di Darwin.

La rissa è poi proseguita nei corridoi adiacenti al Transatlantico: ancora una volta nel mirino il deputato dell’Idv, strattonato dal leghista Matteo Brigandì, trattenuto a sua volta dagli uomini del personale della Camera. Tutto ciò è avvenuto sotto gli occhi dei cronisti che conversavano da qualche minuto con Evangelisti, per capire cosa fosse successo in Aula.

E’ stata smentita da quest’ultimo la versione che lo vedrebbe colpevole di aver attaccato per primo tirando pugni e calci violentemente. Pare infatti che abbia aggiunto: “Tra darle e prenderle preferisco darle, ma io non mi sono mai allontanato dal mio posto. C’è stato un tentativo di aggressione nei miei confronti ed ho chiesto al Presidente l’acquisizione dei filmati per sanzionare i protagonisti della tentata aggressione”.

La diatriba si è infuocata ancora di più quando durante l’intervista è passato qualche metro più in là Brigandì; richiamato dall’Evangelisti sarcasticamente, il leghista ha continuato il proprio attacco con un fiume di insulti dicendo:”Str…, guarda che a me non me ne fotte un c…. Non farti vedere in giro, perché appena ti incontro e non c’è nessuno ti spacco la faccia. Di’ una parola e ti spacco il c...”.

Ancora una volta la politica non si è dimostrata all’altezza dei suoi elettori.

Sara Pastore

Comments are closed.