Home Spettacolo Gossip

Sanremo 2010: Emanuele Filiberto e la sua ‘Italia amore mio’

CONDIVIDI

Il principe Emanuele Filiberto, da Ballando con le stelle 5

Da Ballando con le Stelle 5 a Sanremo 2010 il passo è breve. E chissà che, vincente al talent ballerino di Rai Uno, sempre dalla stessa rete televisiva, non possa ripetersi nel Festival della canzone italiana.Dopo un tentativo di approdo nel mondo politico italiano, il principe Emanuele Filiberto si dà al canto. Sul palco dell’Ariston salirà al fianco di Enzo Ghinazzi, in arte Pupo e del tenore Luca Canonici.

E’ Pupo, tramite le pagine di Sorrisi e Canzoni TV ad introdurre il loro brano: «La nostra è una canzone d’amore per l’Italia. Il tenore Luca Canonici incarna il bel canto italiano. Emanuele ha scritto la poesia che ho adattato per il testo. Spero che riusciremo a trasmettere la genuinità e l’entusiasmo che hanno acceso la scintilla di questa operazione». Lo vedremo…

Intanto, nell’attesa di ascoltare il brano direttamente dal vivo sul palco sanremese, è stato reso noto il testo del brano che riportiamo qui di seguito.

Io credo sempre nel futuro,
nella giustizia e nel lavoro,
nell’equilibrio che ci unisce,
intorno alla nostra famiglia.
Io credo nelle tradizioni, di un popolo
che non si arrende,
e soffro le preoccupazioni, di chi
possiede poco o niente.
Io credo nella mia cultura e nella mia religione,
per questo io non ho paura, di esprimere
la mia opinione.
Io sento battere più forte il cuore
di un’Italia sola,
che oggi più serenamente si specchia
in tutta la sua storia.
Si stasera sono qui, per dire al mondo
e a Dio, Italia amore mio
Io non mi stancherò, di dire al mondo
e a Dio, Italia amore mio.
Ricordo quando ero bambino,
viaggiavo con la fantasia,
chiudevo gli occhi e immaginavo,
di stringerla fra le mie braccia.
Tu non potevi ritornare pur non avendo
fatto niente
ma chi si può paragonare a chi ha sofferto
veramente.
Si stasera sono qui, per dire al mondo
e a Dio, Italia amore mio.
Io non mi stancherò, di dire al mondo
e a Dio, Italia amore mio.
Io credo ancora nel rispetto,
nell’onesta di un ideale.
Nel sogno chiuso in un cassetto,
e in un paese più normale
si stasera sono qui, per dire al mondo
e a Dio, Italia amore mio.

Valeria Panzeri